Ray Fisher ha rivelato che le riprese aggiuntive della Snyder Cut di Justice League hanno cambiato tutte le scene con protagonista Cyborg. Sono passati quasi tre anni dall’uscita nelle sale di Justice League. Il film del DCEU è stato diretto dal regista Zack Snyder durante la maggior parte della produzione, ma in seguito ad una tragedia familiare lo stesso ha dovuto abbandonare il progetto. Joss Whedon ha sostituito Snyder e ha così completato i lavori sul film, riscrivendo la sceneggiatura e apportando enormi cambiamenti alla visione originale di Snyder, soprattutto in merito alla storia del personaggio di Cyborg.

 

Victor Stone/Cyborg, introdotto per la prima volta in Batman v Superman: Dawn of Justice del 2016, ha svolto un ruolo molto più significativo nella Justice League di Snyder, con lo stesso regista che in passato ha anche affermato che la storia del personaggio era “il cuore del film”. Tuttavia, il taglio di Whedon ha diminuito drasticamente il ruolo di Cyborg, insieme a quello di altri personaggi, tra cui la Iris West di Kiersey Clemons e il Ryan Choi di Zheng Kai. Negli ultimi mesi, Ray Fisher è stato sempre più esplicito in merito al comportamento assai poco professionale di Whedon sul set, descrivendo l’ambiente lavorativo come tossico.

L’attore ha affermato che i tagli sui personaggi sono stati intenzionali e di recente ha anche accusato Joss Whedon di aver alterato la pelle di uno dei membri del cast di colore attraverso l’impiego della CGI. Naturalmente, un portavoce di Whedon ha subito negato l’accusa. Negli ultimi mesi, la Warner Bros. ha avviato un’indagine circa quanto sarebbe accaduto – a detta di Fisher – durante le riprese. Tuttavia, Fisher ha accusato anche lo studio di aver influenzato le indagini e di avere intrattenuto alcune “conversazioni razziste” durante la post-produzione. Adesso Fisher ha fornito maggiori dettagli sulle riprese aggiuntive.

Ray fisher sui reshoot di Justice League: “Ho rigirato quasi l’intero film.”

Parlando dei reshoot con Geek House Show (via Snyderspecific su Twitter), Ray Fisher ha rivelato che ogni singola scena della versione cinematografica di Justice League con protagonista Cyborg è stata girata di nuovo, ad eccezione della sequenza di 30 secondi sul tetto di Gotham City. “Quello che posso dire sul mio personaggio e su ciò che avete visto nella versione cinematografica, è che ogni singola scena, ad eccezione della scena sul tetto della polizia di Gotham City con il Commissario Gordon, con Batman, Flash e tutti gli altri… ogni singola scena in cui penso sia apparso Cyborg è stata rigirata. Ho rigirato quasi l’intero film.”

Vi ricordiamo che la Snyder Cut di Justice League uscirà nel 2021 sulla piattaforma streaming di Warner Bros HBO Max che è disponibile negli USA dall’Aprile scorso. Attualmente non sappiamo se in Italia la versione debutterà su qualche piattaforma streaming dato che HBO MAX non è disponibile nel nostro paese. Ma sappiamo che HBO in Italia ha un accordo in esclusiva con SKY, dunque potrebbe essere una valida teoria pensare che in Italia il film possa essere programmato su SKY CINEMA o su SKY ATLANTIC. Tuttavia, quest’ultima è solo una supposizione dunque non ci resta che aspettare ulteriori notizie.

Justice League è il film del 2017 diretto da Zack Snyder e rimaneggiato da Joss Whedon. Nel film vedremo protagonista Henry Cavill come SupermanBen Affleck come BatmanGal Gadot come Wonder WomanEzra Miller come Flash, Jason Momoa come Aquaman e Ray Fisher come Cyborg. Nel cast anche Amber HeardAmy AdamsJesse EisenbergWillem DafoeJ.K. Simmons e Jeremy Irons. I produttori esecutivi del film sono Wesley Coller, Goeff Johns e Ben Affleck stesso.