Namor il Submariner

Qualche giorno fa abbiamo appreso la notizia che la produzione di Black Panther: Wakanda Forever è ufficialmente cominciata. Ora, una serie di nuovi dettagli a proposito della trama del sequel potrebbero aver finalmente confermato ciò che tutti i fan si aspettano di vedere nel film: lo scontro tra Wakandiani e Atlantidei.

Il sito Production Weekly (via The DisInsider) riporta, infatti, una nuova logline che indica che al centro della storia che sarà raccontata in Black Panther 2 ci sarà proprio la guerra tra Atlantide e Wakanda, con la conseguente introduzione del tanto bramato personaggio di Namor il Sub-Mariner. È importante precisare che non si tratta di una sinossi ufficiale diffusa dai Marvel Studios, quindi c’è la possibilità che i dettagli riportati non siano totalmente accurati.

“Sia Wakanda che Atlantide sono civiltà nascoste dotate di tecnologia avanzata e grandi capacità militaristiche che hanno deciso di separarsi dal resto del mondo per la propria sicurezza e, in un certo senso, anche per paura. Wakanda temeva che la loro tecnologia sarebbe stata abusata. Allo stesso modo, Atlantide temeva che gli abitanti della superficie venissero a profanare la mitica città proprio come fecero tanti anni fa. Eppure, queste paure si intensificano ulteriormente quando le nazioni un tempo nascoste si scontrano l’una con l’altra. Wakanda e Atlantide hanno una storia incredibilmente intrecciata. Wakanda è l’unica contea al mondo con accesso al vibranio. Tuttavia, le voci sul suo potere si diffusero in tutto il mondo e il padre umano di Namor fu inviato alla ricerca di questo raro materiale in Antartide…”

Vedremo davvero Namor in Black Panther 2?

Come ben sappiamo, non è la prima volta che il debutto di Namor nel MCU viene associato al sequel di Black Panther, quindi potrebbe davvero esserci un fondo di verità in questa nuova logline. D’altronde, già in Avengers: Endgame alcuni fan avevano scovato un possibile riferimento a Namor, all’interno di uno scambio di battute tra i personaggi di Vedova Nera e Okoye in cui si faceva riferimento ad una serie di “terremoti oceanici”. La cosa interessante è che, tempo dopo, furono proprio gli sceneggiatori del film, Christopher Markus e Stephen McFeely, a lasciar intendere che quella battuta era un velato riferimento proprio al Sub-Mariner…

Black Panther: Wakanda Forever arriverà nelle sale l’8 luglio 2022. Il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha confermato che T’Challa, il personaggio interpretato al compianto Chadwick Boseman nel primo film, non verrà interpretato da un altro attore, né tantomeno ricreato in CGI. Il sequel si concentrerà sulle parti inesplorate di Wakanda e sugli altri personaggi precedentemente introdotti nei fumetti Marvel.

Letitia Wright (Shuri), Angela Bassett (Ramonda), Lupita Nyong’o (Nakia), Danai Gurira (Okoye), Winston Duke (M’Baku) e Martin Freeman (Everett Ross) torneranno nei panni dei rispettivi personaggi interpretati già nel primo film. L’attore Tenoch Huerta è in trattative con i Marvel Studios per interpretare il villain principale del sequel.