margot robbie

Margot Robbie ha debuttato nei panni di Harley Quinn in Suicide Squad del 2016 e da allora il personaggio, anche grazie alla sue performance, è diventato uno dei più amati del DCEU. Dopo il film di David Ayer, abbiamo rivisto l’attrice candidata all’Oscar nei panni della Mattacchiona in Birds of Prey, ma prima che la Warner Bros. decidesse di rivedere i suoi piani, c’erano una valanga di progetti in cui l’attrice era potenzialmente coinvolta.

Ad oggi, non sappiamo se questi progetti vedranno mai la luce, ma quel che è certo è che Robbie tornerà nei panni della supercriminale in The Suicide Squad di James Gunn, che arriverà nelle sale ad agosto. Ora, in una lunga intervista con Vogue, Robbie ha spiegato i motivi che l’hanno spinta a tornare ancora una volta nei panni della storica fidanzata del Joker. L’attrice ha spiegato che il motivo principale è legato al fatto che si tratta di un personaggio che non le assomiglia per niente. “Ho la faccia dipinta di bianco e indosso una parrucca”, ha detto. “Ho un costume pazzesco e quest’accento di Brooklyn che mi piace tantissimo.”

Tuttavia, per Margot è anche una questione di opportunità, dal momento che non sempre le attrici hanno la possibilità di mettersi alla prova con il genere action. “Da un punto di vista meramente aziendale o statistico, questi sono i lavori meglio pagati. Quindi, il mio obiettivo è davvero quello di sostenere le donne che scrivono film d’azione di grande successo. E poi l’idea che le donne non siano interessante all’azione è assolutamente ridicola”, ha detto.

Margot ha poi spiegato che, in generale, si diverte moltissimo a girare questo genere di film. È chiaro che l’attrice ami interpretare il personaggio, che spesso l’accompagna anche quando non si trova sul set: “La verità è che Harley non va da nessuna parte. Anche in un weekend in cui sono fuori con gli amici, ad esempio, a volte salta fuori e cerco sempre di metterle un freno.”

Il futuro di Margot Robbie nei panni di Harley Quinn

Ci sono molti altri progetti in cui potremmo rivedere Harley Quinn dopo The Suicide Squad (ammesso che la Mattacchiona sopravviva agli eventi del film!), ma ad oggi non sappiamo quali siano nello specifico i piani della Warner Bros. La stessa Margot Robbie ha confermato che un sequel di Birds of Prey non è previsto al momento, mentre ha ammesso di stare tartassando lo studio affinché si decida a mettere in cantiere un film incentrato sulla relazione tra Harley e Poison Ivy.

Il cast ufficiale di The Suicide Squad comprende i veterani Margot Robbie (Harley Quinn), Viola Davis (Amanda Waller), Joel Kinnaman (Rick Flag) e Jai Courtney (Captain Boomerang), insieme alle new entry Idris ElbaMichael RookerNathan FillionTaika WaititiJohn CenaPeter Capaldi, Sean Gunn, David Dastmalchian Storm Reid. Nel film reciteranno anche Pete Davidson, Juan Diego Botto, Joaquin Cosio, Flula Borg, Tinashe Kajese, Jennifer Holland, Julio Ruiz, Alice Braga, Steve Agee e Daniela Melchior.

“Benvenuti all’inferno, ossia a Belle Reve, la prigione con il più alto tasso di mortalità negli Stati Uniti d’America. Qui sono confinati i peggiori supercriminali, disposti a tutto pur di evadere, anche unirsi all’oscura e super segreta missione della Task Force X. L’incarico del giorno? Metti insieme una serie di truffatori (tra cui Bloodsport, Peacemaker, Captain Boomerang, Ratcatcher 2, Savant, King Shark, Blackguard, Javelin e la psicopatica preferita di tutti, Harley Quinn). Armali pesantemente e abbandonali sulla remota isola di Corto Maltese infusa dal nemico. Mettili alla prova grazie ad una giungla brulicante di avversari militanti e forze di guerriglia ad ogni angolo. La squadra è impegnata in una ‘search and destroy’ guidata dal colonnello Rick Flag, mentre i tecnici del governo di Amanda Waller seguono ogni loro movimento grazie a dei sistemi impiantati nelle loro orecchie. Come sempre… una sola mossa falsa e chiunque può morire (per mano degli avversari, di un compagno di squadra o della stessa Waller).”