shang-chi

Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli arriva oggi nelle sale italiane (in quelle american uscirà questo venerdì). Il film è stato accolto da recensioni generalmente positive, e nonostante sia incentrato sull’eroico viaggio del protagonista, un personaggio ancora sconosciuto al grande pubblico, è chiaro che contenga anche alcuni importanti legami con il MCU.

Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha discusso proprio di questo particolare aspetto del cinecomic in un’intervista con Comic Book. Senza rivelare ovviamente nulla a proposito della trama, Feige ha spiegato che il finale del film avrà essenzialmente lo stesso impatto della scena post-credits del primo Iron Man, in cui Nick Fury parla per la prima volta a Tony Stark dell’iniziativa “Vendicatori”.

“Non voglio anticipare nulla, ma penso davvero che il finale di questo film imposti una direzione abbastanza chiara”, ha spiegato Feige. “Almeno, è chiaro quanto sia vitale e importante e quanto direttamente Shang-Chi stia entrando in questo mondo. Mi viene in mente Nick Fury nella scena post-credits del primo Iron Man, quando dice a Tony Stark: ‘Fai parte di un universo più grande, ma non lo sai ancora”. Senza rivelare troppo, una cosa molto simile accadrà a Shang alla fine di questo film.”

Sempre parlando con Comic Book, il boss della Marvel ha rivelato di aver già discusso alcune idee per un eventuale sequel. “Le prime reazioni ai personaggi e allo stesso Shang-Chi mi danno una grande speranza che la gente vorrà vederne di più”, ha ammesso Feige. “È chiaro che abbiamo già molte idee su dove portarli e dove posizionarli. Sappiamo che un film funziona quando non è solo il personaggio del titolo che il pubblico vuole vedere, ma anche i co-protagonisti o gli attori secondari. E per questo film in particolare è davvero incoraggiante, perché pensiamo che siano davvero spettacolari e pensiamo che abbiano un grande potenziale per il futuro del nostro universo.”

L’uscita nelle sale di Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli è fissata al 3 settembre 2021. Destin Daniel Cretton, acclamato regista di Short Term 12The Glass Castle e Il Diritto di Opporsi con Michael B. JordanJamie Foxx e Brie Larson, è stato scelto per dirigere il film, che vanta la sceneggiatura di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Wonder Woman 1984).

Vi ricordiamo che nei panni del protagonista ci sarà l’attore canadese Simu Liu, visto di recente nella commedia di Netflix Kim’s Convenience. Insieme a lui, nel cast, figureranno anche Tony Leung nei panni del Mandarino, e Awkwafina, che dovrebbe interpretare un “leale soldato” del Mandarino, e se è vero che il villain qui sarà il padre di Shang-Chi, in tal caso ci sono ottime possibilità che si tratti di Fah Lo Suee. Chi ha letto i fumetti saprà che è la sorella dell’eroe del titolo e che il suo superpotere è l’ipnosi.