Avengers: Infinity War recensione

Avengers: Infinity War è diventato in poco tempo l’incasso più alto che i Marvel Studios abbiano mai registrato in Cina. Dall’inizio dell’uscita, il film dei Russo ha infranto record su record, cominciando dal diventare il film con il maggiore incasso nel weekend di apertura di sempre negli USA, replicando il record in tutto il mondo, nello stesso fine settimana. 

LA Times riporta che, dopo il secondo fine settimana di programmazione, Avengers: Infinity War ha incassato oltre 300 milioni in Cina, superando il precedente film che deteneva questo record, ovvero Age of Ultron, che nel 2015 incassò 240 milioni circa. 

La corsa al box office del film Marvel è davvero incredibile, avendo superato già 1,8 miliardi e avviandosi plausibilmente a raggiungere i due miliardi in tutto il mondo. Con l’arrivo dei blockbuster estivi, il film dovrebbe naturalmente rallentare la sua corsa, tuttavia continua a registrare incassi notevoli, soprattutto se si considera che è in sala da un mese.

Considerando anche gli incassi di Black Panther, i Marvel Studios hanno raggiunto un box office di 3 miliardi nella prima metà del 2018, senza contare l’arrivo di Ant-Man and the Wasp in estate. Il film con Paul Rudd potrebbe non raggiungere i risultati dei due titoli precedenti, ma è plausibile che lo Studio chiuda l’anno con un incasso totale di quasi 4 miliardi. 

Avengers: Infinity War, la recensione

Anthony e Joe Russo dirigono il film, che è prodotto da Kevin Feige. Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Michael Grillo e Stan Lee sono produttori esecutivi. Christopher Markus & Stephen McFeely hanno scritto la sceneggiatura. Avengers: Infinity War è al cinema dal 25 aprile.

CORRELATI:

Podcast #1 Cinefilos.it – Avengers: Infinity War