Connie Nielsen: 10 cose che non sai sull’attrice

-

Connie Nielsen, bellezza danese, è un’attrice ricca di sfumature, distintasi per la capacità di mutare profondamente a seconda dei ruoli interpretati. Sin da quando, dall’età di 18 anni. il suo amore per la recitazione l’ha portata in giro per il mondo, la Nielsen ha dato prova di una continua crescita artistica, che l’ha portata a distinguersi in quel di Hollywood tanto al cinema quanto in televisione. Ancora oggi, la si può ritrovare in ruoli particolarmente impegnativi, che danno ulteriore conferma di tutto il suo talento.

Ecco 10 cose che non sai di Connie Nielsen.

Connie Nielsen: i suoi film e le serie TV

1. Ha recitato in celebri film. Il debutto artistico avviene per l’attrice grazie al film francese Par où t’es rentré? On t’a pas vu sortir (1984). In seguito è apparsa nel cinepanettone italiano Vacanze di Natale ’91 (1991), mentre una volta giunta ad Hollywood recita in L’avvocato del diavolo (1997), con Al Pacino, Rushmore (1998), Mission to Mars (2000) e Il gladiatore (2000), di Ridley Scott, che le conferisce grande popolarità. Prende poi parte a One Hour Photo (2002), The Hunted – La preda (2003), Basic (2003), Non desiderare la donna d’altri (2004), Nymphomaniac (2013), 3 Days to Kill (2014), con Kevin Costner, La donna leone (2016), Stratton – Forze speciali (2017) e Wonder Woman (2017), con Gal Gadot. Negli ultimi anni è poi apparsa in Il ricevitore è la spia (2018), Wonder Woman 1984 (2020), Inheritance (2020), Io sono nessuno (2021) e Zack Snyder’s Justice League (2021).

2. Ha preso parte anche a progetti televisivi. Per la televisione, la Nielsen ha lavorato nella mini serie italiana Colletti Bianchi (1988), per poi proseguire con il film TV americano Voyage (1993) e con il film TV francese Le Paradis Absolument (1994). Ha poi recitato in diversi episodi di serie come Okavango: The Wild Frontier (1994), Law & Order – Unità vittime speciali (2007), Boss (2011-2012) e in The Following (2014), con Kevin Bacon. Di recente ha invece recitato nelle miniserie I Am the Night (2019), Close to Me (2021) e Drømmeren (2022).

3. È anche produttrice. Solo di recente la Nielsen ha deciso di dedicarsi anche alla produzione, ricoprendo tale ruolo per le serie Close to Me e Drømmeren, in cui compare anche come attrice. Per quest’ultima, inoltre, ha lavorato anche come sceneggiatrice. La Nielsen ha poi svolto anche il ruolo di produttrice esecutiva del cortometraggio Ivalu, attualmente candidato agli Oscar 2023 nella categoria del miglior cortometraggio live-action.

Connie-Nielsen-Il-gladiatore

Connie Nielsen in Il gladiatore

4. Ha interpretato una celebre imperatrice romana. Nel film Il gladiatore, la Nielsen ha interpretato Annia Aurelia Galeria Lucilla, nota più semplicemente come Lucilla, sorella maggiore del futuro imperatore Commodo (nel film interpretato da Joaquin Phoenix). La Lucilla da lei interpretata differisce però da quella reale per alcuni cambiamenti relativi alla sua vita sentimentale e al rapporto con il fratello. Ad ogni modo, è stato questo ruolo a rendere la Nielsen un’attrice particolarmente popolare a Hollywood.

5. Sapeva molte cose sulla storia dell’antica Roma. Sul set di Il gladiatore la Nielsen si è dimostrata non solo un’interprete di alto livello, ma anche una sorprendente fonte di informazioni in termini di storia romana. Da sempre affascinata dal periodo e avendolo approfondito attraverso studi personali, l’attrice è infatti spesso stata consultata per avere accurati dettagli storici.

Connie Nielsen in Vacanze di Natale ’91

6. Ha avuto un doppio ruolo nel film. Uno dei primi ruoli da attrice della Nielsen è stato quello per il cinepanettone italiano Vacanze di Natale ’91. Qui ha interpretato il doppio ruolo di Brunilde e Vanessa. La prima è la defunta moglie di Leopoldo, interpretato da Ezio Greggio, e la seconda è invece la sorella della prima. Entrambe interverranno per mettere i bastoni tra le ruote all’uomo mentre cerca di avere un momento d’intimità con la nuova moglie. All’epoca ancora poco conosciuta, per i fan dell’attrice è stata una sorpresa riscoprirla in questo film a distanza di anni.

Connie Nielsen, Lars Ulrich e il figlio Bryce Thadeus Ulrich-Nielsen

7. Ha avuto una relazione con il noto batterista. Dopo una relazione avuta con l’attore italiano Fabio Sartor (dal 1988 al 1994) conosciuto sul set della serie TV Colletti bianchi del 1988 e dal quale nel 1989 ha avuto il figlio Sebastian, dal 2004 al 2012 è stata legata sentimentalmente a Lars Ulrich, noto per essere il batterista della band Metallica. Il 21 maggio 2007 la coppia ha dato alla luce il loro unico figlio, Bryce Thadeus Ulrich-Nielsen. I tre, insieme anche ai due figli che Lars aveva avuto da un precedente matrimonio, hanno vissuto insieme fino al momento della separazione.

Connie-Nielsen-oggi

Connie Nielsen è su Instagram

8. È presente sul social network. L’attrice è presente sul social network Instagram, con un proprio profilo verificato seguito da oltre 98 mila persone e dove attualmente si possono ritrovare circa 1000 post. Questi sono principalmente immagini relative a suoi lavori da attrice e da modella, inerenti il dietro le quinte di tali progetti o promozionali nei loro confronti. Ma non mancano anche curiosità, momenti di svago, eventi a cui ha preso parte e altre situazioni ancora. Seguendola, si può dunque rimanere aggiornati su tutte le sue novità.

Connie Nielsen: oggi

9. Continua a recitare in noti film. L’attrice continua ancora oggi a comparire in film particolarmente accalamati come i già citati Wonder Woman 1984 o Io sono nessuno. Ha però preso parte anche ad alcune serie televisive e tra i suoi progetti futuri si annoverano il dramma storico Caste, con Jon Bernthal, il thriller Role Play, con Kaley Cuoco, il giallo Ocean Deep e il dramma Tonight at Noon, con Chiwetel Ejiofor.

Connie Nielsen: età, altezza dell’attrice e fisico dell’attrice

10. Connie Nielsen è nata a Frederikshavn, Danimarca, il 3 luglio 1965. L’attrice è alta complessivamente 1,78 metri. Per quanto riguarda il suo fisico, l’attrice ha sempre dimostrato una grande attenzione nei confronti di esso, allenandosi duramente anche per poter interpretare ruoli d’azione o che richiedono importanti prestazioni fisiche. All’età di 57 anni, dunque, la Nielsen si presenta ancora in ottima forma.

Fonte: IMDb, Instagram

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -