harley quinn

Harley Quinn è uno dei personaggi più famosi della storia del fumetto e, ormai, anche del cinema recente. Suicide Squad ha fatto sì che il suo personaggio potesse diventare conosciuto ai più e questo ha permesso una riscoperta del suo background, della sua storia e delle sue apparizoni tra tv e fumetto.

 

Ecco dieci cose che, forse, non sapevate su Harley Quinn.

Harley Quinn’s

Harley Quinn's

1. Harley Quinn sarebbe dovuta essere un personaggio temporaneo. Harley Quinn è apparsa per la prima volta in Batman: The animated series del 1992. Nel secondo episodio, Joker’s Favor, Joker avrebbe dovuto vestirsi da donna e balzare fuori da una torta. Tuttavia, si fecero alcune questione sul fatto che Joker sarebbe dovuto vestirsi da donna e si decise per introdurre un personaggio femminile nuovo, ovvero, Harley Quinn.

2. Harley Quinn ha debuttato prima in televisione e poi su fumetto. Di Harley Quinn non si pensava che potesse ottenere il successo che ha avuto. Nonostante questo, venne costruito comunque un passato di Harley Quinn, creando un background del personaggio: Harleen Frances Quinzel era una giovane promessa della psichiatria che ha deciso di lasciar perdere il suo potenziale nel momento in cui è entrato in contatto con Joker nell’Arkham Asylum, ovvero quando Joker venne ricoverato. Harleen, mentre cercava di analizzarlo, per scrivere un libro sulle patologia criminali, si è innamorata subito di Joker, ha finito per diventare la sua marionetta, mero strumento di Joker per raggiungere i suoi scopi.

3. Harley Quin è isprirato ad Arleen Sorkin. Oltre al fatto che il suo nome è mutuato dalla parola harlequin (Arlecchino), uno dei produttori di Batman: the animated series, Paul Dini, ha affermato di aver realizzato il personaggio di Harley sulle fattezze di Arleen Sorkin. La Sorkin venne studiata guardando la serie Days of our lives e l’idea venne quando, durante un flashback, il suo personaggio era vestito da clown, con un vestito di blu e rosso e con un make up bianco. Di fatto, nella serie di animazione, Harley era bionda, con occhi azzurri, vestita da giullare e molto attraente, proponendosi come versione femminile del Joker.

Suicide Squad: Harley Quinn

harley quinn Suicide Squad

4. Harley Quinn è diventata uno dei personaggi più popolari del mondo DC. Harley Quinn è al 45esimo posto nella lista dei migliori cattivi dei fumetti secondo IGN (società di media e intrattenimento). La popolarità di Harley Quinn, dopo gli anni ’90, è arrivata grazie alla sua presenza in Suicide Squad. Il personaggio, interpretato da Margot Robbie, ha suscitato tanto clamore e ha avuto tanto successo che si è pensato di realizzare uno spin-off che possa fungere da legame tra la sua backstory e il sequel di Suicide Squad. In questo film il look ha subito decisamente un cambiamento, rendendo il personaggio di Harvey più sexy ed intrigante in magliettina, mazza da baseball e borchie.

5. Harley Quinn si è meritata un film da solista. Dopo il successo che ha avuto il suo personaggio successivamente a Suicide Squad, si è deciso di realizzare un film solista per Harley Quinn. Il film che sarà di Glen Ficarra e John Requa, entrati in trattive per produrlo, scriverlo e dirigerlo, pare che i due abbiamo consegnato lo script alla Warner Bros., anche se non è chiaro quando il film entrerà in produzione.

Margot Robbie: Harley Quinn

Margot Robbie: Harley Quinn

6. Per interpretare Harley Quinn, Margot Robbie ha dovuto passare diverse ore al trucco. Per far sì che la sua interpretazione di Harley Quinn fosse la migliore possibile, Margot Robbie passava più di tre ore per trucco e capelli che la trasformassero nel suo personaggio. Doveva necessariamente avere le pelle bianca, le dovevano apporre una ventina di tatuaggi temporanei e adattare il costume.

7. Per preparare il ruolo, Margot Robbie ha fatto dei testi psicologici. In un’intervista Margot Robbie ha rivelato di essersi sottoposta ad alcuni test psicologici che si usano per determinare il tipo di malattia mentale che un soggetto potrebbe avere. Questo test consiste in una lista di 500 domande o altro, alcune di loro sono semplici, altre no. Viene constata la reazione alla domanda e la risposta del paziente. Per Margot Robbie, interpretare Harley Quinn è stata una sfida vera e propria, soprattutto se si considera che ha realizzato la sé quasi tutte le scene d’azione, anche pericolose.

8. Per Margot Robbie, Harley Quinn è un personaggio manipolatore. Secondo lei, Harley è uno dei personaggi che manipolano di più rispetto gli altri membri della Suicide Squad, aggiungendo che la relazione con Joker è incredibilmente disfunzionale. Harvey è pazza di Joker, letteralmente, lei lo ama davvero nella sua follia e nella disfunzione relazionale.

Harley Quinn: costume

9. Harley Quinn si è evoluta nel corso del tempo. In più di 25 anni, il costume di Harley Quinn ha subito variazioni. Dal costume da giullare che si vede nella sue prime apparizioni animate prima, fumetti poi, è arrivata a vestire, in Suicide Squad, pantaloncini e maglietta attillata, rimanendo sempre un personaggio contraddistinto nell’universo DC e anche oltre. I suoi capelli biondi hanno raggiunto colorazioni blu e rosee, raccolti in due codini ai lati della testa, mentre, all’inizio, erano coperti da un copricapo da giullare.

Harley Quinn: trucco

10. Il trucco di Harley Quinn è cambiato molto. All’inizio delle sue comparsate, Harley Quinn aveva un trucco molto semplice che poi si è voluto in quello da giullare. In seguito, come si è poi visto in Suicide Squad, il trucco si è appesantito, con il volto cerato, la pelle candida, il corpo pieno di piccoli tatuaggi e un trucco viso marcato sugli occhi e sulle labbra.

Fonti: IMDb, screenrant