Timothy Dalton 007

Interprete di noti personaggi tra cinema e televisione, tra cui si annovera quello dell’agente segreto più famoso del mondo, Timothy Dalton ha costruito negli anni una carriera ricca di successi, divenendo interprete noto e apprezzato. Con il suo carisma e il suo irresistibile volto, ha sempre ricercato i progetti più giusti per sé, ottenendo un successo dietro l’altro. Negli ultimi tempi si è inoltre distinto come doppiatore, legando il proprio nome ad una delle più celebri saghe d’animazione.

Ecco 10 cose che non sai di Timothy Dalton.

1Parte delle cose che non sai sull’attore

Timothy Dalton film

Timothy Dalton: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in celebri lungometraggi. Dalton debutta sul grande schermo con il film Il leone d’inverno (1968), per poi ottenere popolarità grazie a titoli come Cime tempestose (1970), Maria Stuarda, regina di Scozia (1971), Sextette (1978), Il segreto di Agatha Christie (1979) e Flash Gordon (1980). A renderlo famoso in tutto il mondo è però il ruolo di James Bond, ricoperto per i film 007 – Zona pericolo (1987) e 007 – Vendetta privata (1989). Successivamente, dirada la propria attività cinematografica, limitandosi a comparire in Le avventure di Rocketeer (1991), Vado a vivere a New York (1995), L’amore è un trucco (1997), Se cucini, ti sposo (2000), Gli ultimi fuorilegge (2001), con Colin Farrell, Looney Tunes: Back in Action (2003), con Brendan Fraser, Hot Fuzz (2007), con Simon Pegg, e The Tourist (2010), con Johnny Depp.

9. È noto anche per i suoi ruoli televisivi. Nel corso della sua carriera, Dalton ha partecipato anche a diversi film per la televisione, come Prigioniera d’amore (1969) e Antonio e Cleopatra (1983). Si è poi distinto per miniserie come Colorado (1978-1979), Jane Eyre (1983), La figlia di Mistral (1984), Aquila rossa (1994) e Rossella (1994), con Sean Bean. Dal finire degli anni Novanta ha poi recitato in The Informant (1997), Cleopatra (1999), Hercules (2005), Doctor Who (2009-2010), e Chuck (2010-2011). Suoi recenti ruoli di rilievo sono quelli per la serie Penny Dreadful (2014-2016), con Eva Green, e Doom Patrol (2019-in corso), con Alan Tudyk, dove recita nel ruolo di Niles Caulder.

8. Ha lavorato come doppiatore. Nel 2006 Dalton partecipa al doppiaggio della versione inglese del film d’animazione I racconti di Terramare. Da quel momento, inizia sempre più spesso a ricoprire il ruolo del doppiatore, divenendo celebre come voce di Mr. Pricklepants, un peluche a forma di istrice, presente in Toy Story 3 (2010) e Toy Story 4 (2019). Dalton ha poi avuto modo di riprendere il personaggio anche per una serie di cortometraggi legati alla celebre saga della Pixar.

Timothy Dalton è 007

7. Ha costruito un personaggio più simile a quello dei romanzi. Dopo l’abbandono di Roger Moore, Dalton si trovò ad essere scelto come nuovo interprete di James Bond. Egli accettò la parte a condizione di poter dar vita ad una versione dell’agente segreto che fosse simile a quella presente nei romanzi di Fleming. Egli propose infatti di mantenere il mix di professionalità e simpatia che aveva caratterizzato Bond sino a quel momento, ma volle aggiungere anche una certa vena di durezza, che potesse dare all’agente segreto quel tocco di minacciosità in più. Ottenuto di poter fare ciò, Dalton fu così il primo a tentare questo avvicinamento all’originale letterario, ottenendo diversi apprezzamenti.

6. Il ruolo gli era stato offerto più volte. Dalton sembrava destinato a dover interpretare James Bond, e dopo anni e anni di contrattazioni egli si trovò infine a ricoprirne i panni. Il ruolo gli era infatti stato offerto già nel 1969, ma l’attore si riteneva troppo giovane per la parte. Rifiutò per lo stesso motivo anche nel 1971, mentre nel 1981 per via di altri impegni. Finalmente nel 1987 arrivò a ricoprire il ruolo in due film, per poi abbandonarlo dopo di questi. Il motivo della sua rinuncia sembra essere collegata ad alcuni disaccordi avuti con la casa di produzione.

Indietro