Hunger Games film

Grazie al successo di Harry Potter al cinema, ha sempre più preso vita una fortunata stagione di saghe cinematografiche ispirate a celebri romanzi per ragazzi, ambientati prevalentemente in futuri distopici. Con Hunger Games si ha a che fare con il titolo di maggior successo tra questi, ed anche con uno dei pochi che è riuscito a completare la propria avventura cinematografica. Molto spesso, infatti, nel passaggio dalla carta allo schermo tali produzioni non hanno riscontrato il favore di pubblico sperato. Ma non è questo il caso di Hunger Games.

 

Scritto nel 2008 da Suzanne Collins, il primo volume della saga ha ottenuto un successo tale da rendere inevitabile una sua trasposizione cinematografica. Questa, uscita al cinema nel 2012, non ha però solo dato vita ad uno dei principali romanzi del genere distopico, ma ha anche ad un vero e proprio filone cinematografico composto da titoli come Maze Runner e Divergent. L’esplorazione di tematiche giovanili, come anche l’approcciarsi dei protagonisti, poco più che adolescenti, ad un mondo particolarmente ostile, sono infatti tematiche particolarmente sentite, che non hanno mancato di trovare milioni di spettatori appassionati.

A fronte di un budget di soli 78 milioni di dollari, il primo Hunger Games è così arrivato ad incassarne complessivamente circa 694. Tale risultato ha permesso di dar vita ai sequel Hunger Games: La ragazza di fuoco (2013), Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1 (2014) e Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 2 (2015). Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle differenze tra il romanzo e il film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo.

Hunger Games: la trama del film

Ambientato in un futuro post apocalittico, il film conduce lo spettatore nella nazione di Panem, divisa in dodici distretti subordinati al volere di Capitol City e del tirannico Presidente Snow. Evento principale della vita di tale comunità sono gli Hunger Games, uno spettacolo crudele istituito con l’intenzione di reprimere ogni desiderio di sommossa. Per tale occasione, ogni distretto è chiamato a selezionare due campioni che dovranno partecipare ai giochi. Quando la mietitura del distretto 12 seleziona Primrose Everdeen, sua sorella maggiore Katniss decide di offrirsi al suo posto, consapevole della pericolosità dell’evento. Quando i giochi iniziano, Katniss diviene il simbolo della rivolta grazie al suo spirito ribelle e alla pietà che dimostra nei confronti dei suoi nemici. Panem acclama la ragazza, il Presidente Snow, al contrario, è fortemente innervosito dalla sua popolarità.

Hunger Games: il cast del film

Per il ruolo della guerriera Katniss sono state sottoposte ad un provino alcune tra le più note giovani attrici di Hollywood, ma il ruolo venne infine vinto da Jennifer Lawrence, la quale risultò da subito la scelta giusta per il regista, impressionato dalle sue qualità. L’attrice, tuttavia, intimorita dalla grandezza del progetto, impiego diversi giorni prima di capire se accettare o meno la parte. Il suo timore più grande riguardava il modo in cui un ruolo del genere avrebbe potuto cambiare la sua carriera e l’intera sua vita. Tuttavia, attratta dalla personalità e dallo spirito combattivo del personaggio, finì con l’accettare. Per il ruolo di Peeta fu invece scelto l’attore Josh Hutcherson, il quale si trovò a dover attuare radicali trasformazioni della sua persona. All’attore venne infatti richiesto di tingersi i capelli di biondo per ricoprire il personaggio, come anche di guadagnare circa 7 chili di muscoli per acquisire il fisico robusto descritto per il personaggio nel libro.

Liam Hemsworth ricopre il ruolo di Gale, amico di lunga data della protagonista. Stanley Tucci è invece il volto di Caesar Flickerman, il presuntuoso presentatore degli Hunger Games. Il cantante Lenny Kravitz interpreta invece lo stilista Cinna, particolarmente benevolo nei confronti di Katniss. A ricoprire il ruolo del malvagio presidente Snow è invece Donald Sutherland. Questi ha dichiarato di essere rimasto affascinato dai richiami politici presenti nella sceneggiatura, da lui giudicati particolarmente attuali e urgenti. Per tale motivo, decise di accettare la parte. Woody Harrelson accettò invece il ruolo di Haymitch Abernathy poiché attratto dai taciuti traumi di questo, trovandolo pertanto un personaggio particolarmente intrigante. Elizabeth Banks, infine, è la presentatrice degli Hunger Games. Il suo personaggio si è affermato nell’immaginario degli spettatori, grazie anche alla cura che l’attrice ha riposto tanto nella caratterizzazione quanto dei suoi suggerimenti sul look.

Hunger Games cast

Hunger Games: le differenze tra il romanzo e il film

Nell’adattare il romanzo, la produzione si è assicurata di non allontanarsi troppo dal materiale di partenza, curando di dar vita ad una trasposizione quanto più fedele possibile. Le differenze, che inevitabilmente vi sono, riguardano infatti prevalentemente dettagli o aspetti secondari. Una delle maggiori differenze è quella relativa al dietro le quinte degli Hunger Games. Nel romanzo, infatti, non vi sono particolari dettagli relativi all’ideazione di questi, mentre nel film è possibile ritrovare diverse scene con operatori e strateghi che manipolano l’arena e danno vita ai numerosi ostacoli. Differente è anche la rappresentazione degli Ibridi. Piuttosto che essere una specie di enorme cane come nel film, nel romanzo tali creature hanno gli occhi dei tributi morti, dando vita ad un effetto molto più spaventoso.

Ulteriori differenze si ritrovano nella scrittura di alcuni dei personaggi. L’addestratore Haymitch, in particolare, viene rappresentato nel film come un uomo dedito all’alcolismo, e tale vizio accentua i suoi tratti più divertenti. Nel libro, invece, tale dipendenza deriva da traumi particolarmente profondi, che non sono però stati propriamente considerati in fase di trasposizione. Differente è anche la storia di Cato. Questi è uno spietato killer, che arriverà fino alla fine dei giochi insieme a Katniss. È qui che avviene il principale cambiamento relativo al personaggio. Nel libro, egli mantiene la sua personalità furiosa e malvagia fino al momento della sua morte. Nel film, invece, egli lascia intendere una redenzione, specialmente nel momento in cui racconta di essere stato solo una pedina nelle mani dei potenti.

Hunger Games: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Hunger Games è infatti disponibile nel catalogo di Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà semplicemente iscriversi, in modo del tutto gratuito alla piattaforma. Si avrà così modo di guardare il titolo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione un determinato limite temporale entro cui effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno lunedì 11 gennaio alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb