La furia dei titani film

Dopo il buon successo di Scontro tra titani, film epico del 2010, la Warner Bros. decise di realizzare quanto prima un sequel diretto. Cavalcando l’onda dell’interesse per i film di genere epico e mitologico, è così arrivato in sala nel 2012 La furia dei titani. Alla regia vi è Jonathan Liebesman, mentre nel cast si ritrovano alcuni degli attori presenti nel precedente capitolo insieme a diversi notevoli nuovi ingressi. La storia è ora ambientata dieci anni dopo gli eventi narrati nel film del 2010, e riprende le avventure del semidio Perseo nel suo tentativo di assicurare la pace tra il popolo degli umani e gli dèi dell’Olimpo.

 
 

Se Scontro tra titani era il remake dell’omonimo film del 1981, La furia dei titani dovette fare affidamento su una storia originale, con personaggi ed elementi però derivati dalle opere precedenti. Dopo un lungo processo di scrittura si arrivò così a confezionare una storia ancor più epica, ricca di azione ed avventura. In particolare, il film è stato da subito girato tramite la tecnologia del 3D, e non successivamente riconvertito. Ciò ha permesso al regista di esplorare grazie agli effetti speciali alcune novità in fase di ripresa, dando vita a sequenze particolarmente epiche..

Al momento dell’uscita in sala, tuttavia, il film non riuscì ad eguagliare il successo del precedente film. L’interesse vero tale tipologia di film sembrava già essersi in parte spento. Ciò portò La furia dei titani ad ottenere un incasso complessivo di circa 305 milioni di dollari, a fronte di un budget di circa 150. Rivedere oggi il film può però favorire una sua riscoperta. Prima di lanciarsi in una nuova visione, però, può essere utile essere a conoscenza di alcune curiosità legate al titolo. Dalla trama al cast e fino alle piattaforme che rendono disponibile il film in streaming, proseguendo nella lettura si potrà scoprire tutto ciò.

La furia dei titani: la trama del film

Dieci anni dopo aver sconfitto il mostruoso Kraken, Perseo cerca di trascorrere una vita più tranquilla facendo il pescatore e allevando da solo il figlioletto di 10 anni, Helius. Mentre egli svolge tali attività sulla terrà, però, nei cieli e negli inferi scoppia un’agguerrita lotta per il potere tra Dei e Titani. Indeboliti pericolosamente dalla mancanza di devozione dell’umanità, gli Dei stanno perdendo il controllo dei Titani prigionieri e del loro feroce capo, Crono, padre dei fratelli Zeus, Ade e Poseidone, che in passato lo avevano rovesciato e condannato a marcire negli abissi del Tartaro, una tenebrosa prigione sotterranea nel profondo degli inferi.

Nel momento in cui ad essere minacciata è anche la terra stessa, Perseo non può però più far finta di nulla. Le cose prendono una piega ulteriormente drammatica quando Ade, insieme ad Ares, il devoto figlio di Zeus, tradisce e stringe un accordo con Crono per catturare proprio il dio dell’Olimpo. La forza dei Titani cresce così sempre di più, mentre diminuisce quella di Zeus, e sulla terra si scatena l’inferno. Con l’aiuto della regina guerriera Andromeda, di Argenor, il figlio semidio di Poseidone, e del Dio caduto in disgrazia Efesto, Perseo dovrà dunque addentrarsi coraggiosamente nel pericolosissimo oltretomba per salvare il padre, rovesciare i Titani e salvare il genere umano.

La furia dei titani cast

La furia dei titani: il cast del film

Per interpretare il ruolo dell’eroe Perseo, lo studios decise di assegnare nuovamente il ruolo all’attore Sam WorthingtonQuesti vive in quegli anni un periodo particolarmente fortunato, grazie alla popolarità datagli dal film Avatar. L’interprete fu ben lieto di riprendere i panni del mitologico personaggio, per il quale si sottopose ad un ulteriore allenamento volto ad implementare la sua muscolatura. La lavorazione del film fu comunque particolarmente intensa e complessa per lui, che dovette trovarsi a gestire il peso dell’armatura anche durante le sequenze più complesse e dinamiche del film. Worthington venne poi ripagato dalla fatica, con la sua interpretazione lodata anche più di quanto accaduto a quella del precedente film.

Accanto a lui, nel film, si ritrovano poi una lunga serie di attori particolarmente noti del cinema statunitense. Il primo di questi è Liam Neeson, che ha qui il ruolo di Zeus. Ralph Fiennes è invece presente nei panni del dio Ade, ruolo per il quale si è preparato studiando i principali miti a cui questi è legando. Così facendo ha avuto modo di costruire il carattere del suo personaggio. L’attrice Alexa Davalos, che nel precedente film interpretava il ruolo della principessa Andromeda, viene qui sostituita da Rosamund Pike. Questa si preparò al ruolo prendendo spunto da celebri condottieri del cinema, tra cui il protagonista di BraveheartDanny Huston riprende il personaggio del dio Poseidone, mentre Édgar Ramirez è il nuovo entrato nei panni del villain Ares. Bill Nighy, invece interpreta Efesto, alleato di Perseo.

La furia dei titani: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Nel corso della realizzazione di La furia dei titani, era stato già confermato un terzo capitolo di quella che sarebbe dunque divenuta a tutti gli effetti una trilogia. Il film avrebbe dovuto chiamarsi La vendetta dei titani, e le riprese sarebbero dovute iniziare poco dopo l’uscita del secondo film. Il risultato decisamente inferiore al box office di quest’ultimo, però, spinse lo studios di produzione a bloccare la lavorazione del terzo film. Nel 2013, infine, Worthington ha affermato che è altamente improbabile che tale film conclusivo della trilogia venga realizzato, e nello stesso anno i produttori confermano la notizia indicando la mancanza di idee convincenti per la storia quale principale causa.

Gli appassionati del primo film possono fruire di questo sequel grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. La furia dei titani è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film verrà inoltre trasmesso in televisione venerdì 12 novembre alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb