ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU SPIDER-MAN: FAR FROM HOME

Come sottolineato già dal titolo del film, il presupposto narrativo di Spider-Man: Far From Home è il viaggio in Europa di Peter Parker e dei suoi compagni di scuola subito dopo lo schiocco di Iron Man che ha ripristinato l’equilibrio del mondo alla fine di Avengers: Endgame. E sull’aereo che porterà i ragazzi a Venezia (prima tappa del tour), Peter inganna il tempo guardando un film nella ricca selezione di documentari disponibili, ognuno dei quali ha a che fare con un aspetto dell’universo cinematografico Marvel.

Tra questi, inquadrati velocemente dal film, figurano i titoli The Snap, Finding Wakanda, Hunting Hydra e Nova, ma la locandina di quest’ultimo non presenta nient’altro che la foto del fisico più famoso del MCU: Erik Selvig (interpretato da Stellan Skarsgård).

Che si tratti di un semplice easter egg o di un’anticipazione dell’arrivo di un film interamente dedicato a Richard Rider resta un mistero. Sappiamo che i Marvel Studios amano seminare nel corso dei loro cinecomic piccoli indizi su storie e personaggi dei fumetti, alcuni dei quali nemmeno sfruttati in futuro, ma voci sempre più insistenti trapelate lo scorso maggio danno per certo l’ingresso del supereroe (forse nella Fase 4).

A quanto pare infatti il team creativo di Kevin Feige potrebbe già essere al lavoro su uno standalone, e se ricordate era stato lo stesso presidente dello studio a rivelare che Richard Rider figurava tra i supereroi con il “potenziale più immediato” per via della sua connessione con l’universo dei Guardiani della Galassia e per gli spunti interessanti provenienti dai fumetti originali.

Dunque gli scenari possibili sono due, nel caso questa voce venisse confermata: nel primo, Gunn introdurrà Nova come eroe partecipante alle avventure nello spazio di Guardiani della Galassia Vol.3, andando a complicare le teorie circa la struttura di un film con il vecchio cast e Thor (che si è unito al team dopo Endgame), mentre nel secondo lo studio svilupperà un titolo indipendente con Rider protagonista assoluto e maggiori libertà di movimento per la trama.

Come andranno realmente le cose?

Spider-Man: Far From Home, scene inedite nel trailer finale

CORRELATI:

Diretto ancora una volta da Jon Watts, Spider-Man: Far From home arriverà nelle nostre sale il 10 luglio. Confermati nel cast del film il protagonista Tom Holland nei panni di Peter Parker, Marisa Tomei in quelli di zia May e Zendaya in quelli di Michelle, Samuel L. Jackson in quelli di Nick Fury e Cobie Smulders in quelli di Maria Hill. Jake Gyllenhaal interpreterà invece Quentin Beck, aka Mysterio, uno degli antagonisti più noti dei fumetti su Spidey.

Di seguito la sinossi ufficiale:

In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, Spider-Man deve rafforzarsi per affrontare nuove minacce in un mondo che non è più quello di prima. ‘Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere’ decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando decide, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

Spider-Man: Far From Home, la descrizione delle scene post credits [SPOILER]

Fonte: Comicbook