ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU SPIDER-MAN: FAR FROM HOME

Come sottolineato già dal titolo del film, il presupposto narrativo di Spider-Man: Far From Home è il viaggio in Europa di Peter Parker e dei suoi compagni di scuola subito dopo lo schiocco di Iron Man che ha ripristinato l’equilibrio del mondo alla fine di Avengers: Endgame. E sull’aereo che porterà i ragazzi a Venezia (prima tappa del tour), Peter inganna il tempo guardando un film nella ricca selezione di documentari disponibili, ognuno dei quali ha a che fare con un aspetto dell’universo cinematografico Marvel.

 
 

Tra questi, inquadrati velocemente dal film, figurano i titoli The Snap, Finding Wakanda, Hunting Hydra e Nova, ma la locandina di quest’ultimo non presenta nient’altro che la foto del fisico più famoso del MCU: Erik Selvig (interpretato da Stellan Skarsgård).

Che si tratti di un semplice easter egg o di un’anticipazione dell’arrivo di un film interamente dedicato a Richard Rider resta un mistero. Sappiamo che i Marvel Studios amano seminare nel corso dei loro cinecomic piccoli indizi su storie e personaggi dei fumetti, alcuni dei quali nemmeno sfruttati in futuro, ma voci sempre più insistenti trapelate lo scorso maggio danno per certo l’ingresso del supereroe (forse nella Fase 4).

A quanto pare infatti il team creativo di Kevin Feige potrebbe già essere al lavoro su uno standalone, e se ricordate era stato lo stesso presidente dello studio a rivelare che Richard Rider figurava tra i supereroi con il “potenziale più immediato” per via della sua connessione con l’universo dei Guardiani della Galassia e per gli spunti interessanti provenienti dai fumetti originali.

Dunque gli scenari possibili sono due, nel caso questa voce venisse confermata: nel primo, Gunn introdurrà Nova come eroe partecipante alle avventure nello spazio di Guardiani della Galassia Vol.3, andando a complicare le teorie circa la struttura di un film con il vecchio cast e Thor (che si è unito al team dopo Endgame), mentre nel secondo lo studio svilupperà un titolo indipendente con Rider protagonista assoluto e maggiori libertà di movimento per la trama.

Come andranno realmente le cose?

Spider-Man: Far From Home, scene inedite nel trailer finale

CORRELATI:

Diretto ancora una volta da Jon Watts, Spider-Man: Far From Home è arrivato nelle nostre sale il 10 luglio. Confermati nel cast del film il protagonista Tom Holland nei panni di Peter Parker, Marisa Tomei in quelli di zia May e Zendaya in quelli di Michelle, Samuel L. Jackson in quelli di Nick Fury e Cobie Smulders in quelli di Maria Hill. Jake Gyllenhaal interpreterà invece Quentin Beck, aka Mysterio, uno degli antagonisti più noti dei fumetti su Spidey.

Di seguito la sinossi ufficiale: In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, Spider-Man deve rafforzarsi per affrontare nuove minacce in un mondo che non è più quello di prima. ‘Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere’ decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando decide, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

Spider-Man: Far From Home, la descrizione delle scene post credits [SPOILER]

Fonte: Comicbook