Dune

Denis Villeneuve, il regista del prossimo adattamento cinematografico di Dune, ha ammesso di non essere totalmente soddisfatto della versione realizzata da David Lynch nel 1984. Prima che venisse confermata la nuova trasposizione del celebre romanzo sci-fi di Frank Herbert, il film di Lynch è stato per più di trent’anni l’unico adattamento destinato al grande schermo di quell’opera.

In molti ricorderanno che la produzione della versione di Lynch fu particolarmente travagliata, e che il film venne non solo stroncato dalla critica ma accolto negativamente anche dal pubblico. Di recente lo stesso Lynch ha ammesso di non ricordare con particolare affetto il suo adattamento. Nel 2000 il romanzo è stato adattato per il piccolo schermo (la miniserie Dune – Il destino dell’universo), ma da allora nessuno ha più cercato di destreggiarsi con il complicato materiale originale partorito dalla mente di Herbert.

Per anni molti si sono chiesti se il romanzo originale non fosse semplicemente “infilmabile”, fino a quando non è stato confermato che Denis Villeneuve, regista di Sicario, Arrival e Blade Runner 2049, avrebbe diretto un nuovo adattamento della colossale opera fantascientifica. In una recente intervista con Empire, è stato proprio il regista ha spiegare perché ha accettato di dirigere la nuova traspozione.

Nel corso dell’intervista, Villeneuve ha ammesso di non essere totalmente soddisfatto del modo in cui Lynch ha interpretato la storia, nonostante sia un grandissimo fan del regista: “Sono un grande fan di David Lynch. È un maestro. Quando ho visto il suo Dune ricordo l’eccitazione e la gioia, ma la sua visione… devo ammettere che ci sono parti che amo e altri elementi che non mi fanno sentire propriamente a mio agio. Diciamo che non sono mai stato totalmente soddisfatto da quel film. Ecco perché ho sempre pensato tra me e me: ‘C’è bisogno di un altro film basato su quel film… c’è bisogno di una sensibilità diversa’.”

Dune e i vari tentativi di portare il romanzo al cinema nel corso degli anni

Considerando quanto sia amato e al tempo stesso intricato il romanzo originale di Herbert, è facile capire perché Lynch e diversi altri registi nel corso degli anni non siano mai riusciti a trasformare l’esperienza sul grande schermo in qualcosa di davvero soddisfacente. In effetti, il divario lungo circa 36 anni tra l’adattamento di David Lynch e il nuovo riavvio di Denis Villeneuve in arrivo a Dicembre è pieno di storie di personalità del mondo di Hollywood che non sono mai riuscite a catturare davvero l’essenza del romanzo. Sarà riuscito nell’ardua impresa Villeneuve? Purtroppo, lo scopriremo soltanto una volta che il film verrà distribuito al cinema… 

CORRELATE:

In DuneTimothée Chalamet interpreterà il protagonista Paul Atreides, nato sul pianeta Caladan dal matrimonio fra il duca Leto Atreides I e la sua concubina Lady Jessica. Nel cast anche Javier BardemZendayaOscar IsaacRebecca FergusonStellan SkarsgardDave Bautista, Charlotte Rampling Jason Momoa. Ricordiamo che il film arriverà nelle sale americane il 18 Dicembre 2020.