black widow

Scarlett Johansson e i fratelli Anthony e Joe Russo hanno sviluppato uno stretto rapporto professionale durante gli ultimi anni del MCU. Johansson, infatti, ha recitato in ogni film del MCU diretto dal duo di registi. Ad oggi, i Russo si sono presi una pausa dalla Marvel dopo Avengers: Endgame, mentre il viaggio di Johansson nei panni di Natasha Romanoff si è ufficialmente concluso con l’uscita di Black Widow.

Con grande sorpresa, a seguito dell’uscita di Black Widow in contemporanea nelle sale e su Disney+, Johansson ha fatto causa alla Disney per una presunta violazione dei termini contrattuali che avrebbe in qualche modo inficiato il suo compenso. La faida tra la multinazionale e l’attrice è ancora in corso: nel frattempo, Johansson ha ricevuto supporto da moltissimi colleghi di Hollywood, incluse le altre star del MCU. Ora, sembra che i fratelli Russo siano gli ultimi membri della famiglia Marvel a schierarsi a favore dell’attrice, mossa che potrebbe spingere il duo di registi a non tornare nel MCU.

Un recente articolo del Wall Street Journal ha analizzato la causa intentata da Johansson e le ripercussioni che potrebbe avere questa battaglia legale. Una delle note incluse nel report è che i fratelli Russo stavano discutendo di tornare nel MCU per dirigere un altro film. Tuttavia, si dice che i Russo e la Disney si trovino ora in un impasse per quanto riguarda le trattative. La fonte specifica che l’affaire Black Widow avrebbe spinto i fratelli Russo ad interrogarsi sulle modalità di distribuzione del loro film e, soprattutto, sul loro compenso. Non si per quale film i fratelli Russo fossero in trattative, ma sembra che le trattative, almeno per ora, non si evolveranno in alcun ingaggio ufficiale.

L’idea che la causa contro la Disney ad opera di Scarlett Johansson possa impedire ai fratelli Russo di tornare nel MCU, renderebbe il possibile annullamento di tale accordo la più grande “rottura” mai verificatosi a causa della disputa. Ora che questa notizia è diventata di dominio pubblica, la cosa potrebbe esercitare una certa pressione sulla Disney, che magari si sentirà costretta a dover “rimediare” a questa situazione.

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme a Scarlett Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh e Rachel Weisz. Il film arriverà nelle sale il 7 luglio e su Disney+ con Accesso Vip il 9 luglio.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.