I Goonies

Nella serata di ieri è arrivata la triste notizia della tragica scomparsa di Richard Donner, autore di alcune pellicole di culto a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, come il primo Superman con Christopher Reeve, Lady Hawke e I Goonies, ma anche l’intera saga di Arma letale.

Hollywood è chiaramente scossa dalla notizia, e piano piano cominciano ad arrivare tutti i messaggi in ricordo del regista e produttore che ha indubbiamente contribuito, attraverso i suoi film, a ridefinire il concetto di blockbuster. A Deadline, Mel Gibson, uno degli attori feticcio di Donner (oltre alla saga di Arma letale, lo aveva diretto anche in Maverick e in Ipotesi di complotto), ha dichiarato: “Donner! Il mio amico, il mio mentore. Le cose che ho imparato da lui… Sminuiva sempre il suo talento e la sua grandezza con enorme umiltà, definendosi semplicemente ‘un vigile del traffico’. Metteva sempre il suo ego da parte e voleva che anche gli altri facessero così. Era magnanimo d’animo e di cuore, che ha donato generosamente a tutti coloro che lo conoscevano. Se accumulassimo tutte le buone azioni che ha fatto, la lista si estenderebbe in qualche luogo inesplorato nel firmamento. Mi mancherà moltissimo, soprattutto il suo umorismo malizioso e la sua saggezza.”

Anche Danny Glover, partner di Gibson nella saga di Arma letale, ha ricordato Donner attraverso le pagine di Deadline: “Il mio cuore si è spezzato. Lavorare con Dick Donner, Mel Gibson e tutta la squadra di Arma letale è stato uno dei momenti della mia carriera di cui vado più fiero. Gli sarò per sempre grato per essersi preso sinceramente cura di me, della mia vita e della mia famiglia. Eravamo amici e ci volevamo bene al di là della collaborazione sul grande schermo e del successo che il franchise di Arma letale ci ha portato. Mi mancherà tantissimo.”

Deadline ha contattato anche Steven Spielberg, autore del soggetto e produttore de I Goonies, il piccolo grande cult diretto da Donner nel 1985: “Dick aveva una padronanza davvero incredibile dei suoi film ed era a suo agio con qualsiasi tipo di genere. Essere nella sua cerchia era come uscire con il tuo allenatore preferito, il professore più intelligente, il motivatore più feroce, l’amico più tenero, l’alleato più fedele e, ovviamente, il più grande Goonie di tutti. Era un bambino in fondo. Lo è sempre stato. Non posso credere che se ne sia andato. La sua risata roca e cordiale rimarrà sempre con me.”

Sean Astin, interprete di Mikey Walsh ne I Goonies, ha invece scritto su Twitter: “Richard Donner aveva la voce più forte e rimbombante che si potesse immaginare. Era in grado di attirare l’attenzione e rideva come nessun uomo ha mai riso prima. Dick era davvero divertente. Quello che ho percepito in lui, da ragazzino di 12 anni, è che gli importava davvero. Adoro quanto gli importasse. – I Goonies non dicono mai la parola morte.”

Kevin Feige e Zack Snyder ricordano Richard Donner

Anche il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha ricordato Richard Donner attraverso i canali ufficiali della Marvel (“Richard Donner non solo mi ha fatto credere che un uomo possa volare, mi ha fatto credere che i personaggi dei fumetti potessero essere portati in vita sul grande schermo con cuore, umorismo, umanità e verosimiglianza”), così come Zack Snyder, regista de L’uomo d’acciaio, che su Twitter ha scritto: “Grazie, Richard Donner. Mi hai fatto credere.”