spider-man: no way home

In un’intervista con The Wrap, gli sceneggiatori di Spider-Man: No Way Home, Chris McKenna ed Erik Sommers, hanno discusso della relazione tra i tre Spider-Men nel film. Il duo di sceneggiatori ha condiviso la loro idea che gli Spider-Men seguano una dinamica da fratelli, con un maggiore, un minore e uno di mezzo, con Tobey Maguire e Andrew Garfield che aiutano Tom Holland grazie alla loro maggiore esperienza.

 
 

Gli sceneggiatori hanno anche rivelato che era chiaro che avrebbero dovuto continuare con i personaggi dove i film precedenti li avevano lasciati, ad esempio con l’Uomo Ragno di Garfield ancora alle prese con la morte di Gwen Stacey.

“Poi sono arrivati ​​​​Andrew e Toby [a bordo del film] e abbiamo avuto idee su come scavare nei loro personaggi, e loro, ovviamente, avevano le loro idee che erano fantastiche ed è stata una collaborazione. Con tutta questa idea di tre fratelli, fratello maggiore, fratello di mezzo, fratello minore, davvero penso che abbia funzionato per noi e per loro. Toby portando questo atteggiamento Zen, ne ha passate molte, ma è questo che fa il fratello maggiore. Organicamente, guardando a dove abbiamo lasciato Andrew nei panni di Spider-Man, siamo rimasti fedeli a dove si trovava alla fine del film e forse non è il posto migliore in questo momento e forse ha qualcosa da dimostrare a se stesso e agli altri, forse si è tagliato fuori dagli altri e questa è un’opportunità.

Penso a quella frase in cui dice: “Ho sempre voluto avere fratelli”. Penso che si stia avvicinando all’idea di essersi separato dagli altri dopo la fine di The Amazing Spider-Man 2, e questo può essere un viaggio anche per lui per iniziare a guarire e trovare una luce in quell’oscurità in cui si è ritrovato Appoggiarsi a tutte queste cose era solo una parte della nostra conversazione reciproca, assicurandoci che ogni personaggio fosse distinto e specifico e non fosse solo una chiamata alla ribalta per nessuno di loro. Volevamo davvero tirarli fuori organicamente dai loro film, dalle loro vite e dai loro viaggi, dove si trovano, essere specifici per questo e non solo semplicemente apparire senza alcun contesto”.

Spider-Man: No Way Home, leggi la recensione

Spider-Man: No Way Home è uscito in sala il 15 dicembre. Nel film tornano Tom HollandZendaya, Jacob Batalon, Tony Revolori Marisa Tomei. Inoltre, nel film ci sono anche Benedict Cumberbatch nei panni di Doctor Strange, che poi vedremo in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, diretto da Sam RaimiJamie Foxx che veste i panni di Electro, come in The Amazing Spider-Man 2, Willem Dafoe nei panni di Norman Osborne/Green Goblin e infine Alfred Molina, di nuovo Doctor Octopus di Spiderman 2.

Spider-Man: No Way Home è diretto da Jon Watts (già regista di Homecoming e Far From Home) e prodotto da Kevin Feige per i Marvel Studios e da Amy Pascal per la Pascal Production.