avengers infinity war

Intervistato da Radio Times durante la promozione di Jurassic World: Il Regno Distrutto, Chris Pratt ha commentato le critiche rivolte a Star-Lord per le azioni compiute in Avengers: Infinity War e la polemica dei fan scatenata dal fatto che il personaggio fosse la causa principale della sconfitta degli eroi contro Thanos.

Prima della battaglia finale nel Wakanda infatti, Vendicatori e Guardiani della Galassia si trovano su Titan e stanno per sfilare il guanto dell’infinito dalla mano del Titano Pazzo quando quest’ultimo, rivolgendosi a Peter Quill dicendogli di aver ucciso Gamora. La reazione del ragazzo è così violenta da permettere a Thanos di liberarsi dalla presa e fuggire.

Dovete capire che Peter ha da poco visto morire sua madre, e la sua figura paterna si è spenta tra le sue braccia. È stato costretto a uccidere suo padre biologico e ora soffre la perdita dell’amore della sua vita. Quindi penso che abbia reagito in un modo molto umano, e che l’umanità dei Guardiani della Galassia sia ciò che li distingue dagli altri supereroi.

Chris Pratt racconta alcuni aneddoti su Robert Downey Jr. dal set di Avengers: Infinity War

Anthony e Joe Russo dirigono il film, che è prodotto da Kevin FeigeLouis D’Esposito, Victoria Alonso, Michael Grillo Stan Lee sono produttori esecutivi. Christopher Markus & Stephen McFeely hanno scritto la sceneggiatura. Avengers: Infinity War è al cinema dal 25 aprile.

CORRELATI:

Avengers: Infinity War, la recensione