han solo edgar wright Solo: A Star Wars Story

Da domani arriva in sala Solo: A Star Wars Story, il film dedicato alle avventure del giovane Han Solo, interpretato da Alden Ehrenreich. La prima volta che abbiamo visto il personaggio, era interpretato da Harrison Ford, e da subito lo abbiamo visto coinvolto in faccende non proprio legali, basti pensare al suo incontro con Greedo.

Negli anni, George Lucas ha tentato di riabilitarne il nome, modificando proprio quella scena e facendo in modo che lo sparo di blaster di Han fosse solo il seguito a un attacco di Greedo. Quello che però i veri fan sanno è che “Han ha sparato per primo”, cosa che caratterizza il personaggio come una figura furba e avvezza alla sopravvivenza.

Il film che vedremo da domani, diretto da Ron Howard, racconterà proprio in che modo Han è diventato quello di Guerre Stellari: diffidente, schivo e una vera canaglia.

Durante un’intervista con Uproxx Lawrence e Jonathan Kasdan hanno confermato che Solo: A Star Wars Story conterrà un momento, diverso ovviamente da quello visto in Guerre Stellari, che ci mostrerà precisamente che Han è il tipo di ragazzo che “spara per primo”.

Solo: A Star Wars Story, il primo trailer

CORRELATI:

Diretto da Ron Howard, il cast di Solo: A Star Wars Story comprende Alden Ehrenreich (Ave, Cesare!, Segreti di famiglia), Woody Harrelson (Tre manifesti a Ebbing, Missouri, Oltre le regole- The Messenger), Emilia Clarke (Io prima di te, Game of Thrones), Donald Glover (Spider-Man: Homecoming, Sopravvissuto – The Martian), Thandie Newton (Gringo, Crash: Contatto fisico), Phoebe Waller-Bridge (Fleabag, Killing Eve) e Paul Bettany (Captain America: Civil WarMaster & Commander – Sfida ai confini del mare). Joonas Suotamo (Star Wars – Gli ultimi Jedi) torna a vestire i panni di Chewbecca.

Scritto da Jonathan Kasdan & Lawrence Kasdan, Solo: A Star Wars Story è prodotto da Kathleen Kennedy, Allison Shearmur e Simon Emanuel. I produttori esecutivi sono Lawrence Kasdan, Jason McGatlin, Phil Lord e Christopher Miller.

Solo: A Star Wars Story, recensione del film di Ron Howard