Oscar 2020: i ruoli dei candidati da recuperare – Parte I

In attesa di scoprire quali saranno i "migliori attori dell'anno" durante gli Oscar 2020, ecco un ruolo da recuperare per ognuno dei candidati in vista della notte delle stelle.

314

Domenica 9 febbraio saranno ufficialmente assegnati gli Oscar 2020, con Joker a farla da padrone con ben 11 candidature, seguito da 1917,C’era una volta a Hollywood e The Irishman (10 nomination a testa). Al di là dei film, dei registi e degli sceneggiatori, è innegabile quanto l’attenzione sia essenzialmente puntata (anche da parte di chi al cinema non è propriamente avvezzo) sulle star, ossia sugli attori e sulle loro interpretazioni in questo o quell’altro film.

In attesa di scoprire quali saranno i “migliori attori dell’anno”, abbiamo pensato di proporvi un ruolo da recuperare per ognuno dei candidati in vista della notte delle stelle: non si tratta necessariamente della “migliore interpretazione”, ma soltanto di un consiglio spassionato per approfondire il talento quel determinato interprete.

Dopo aver preso in esame le categorie Migliore Attrice e Attore Protagonista, passiamo ad approfondire quella relative a Migliore Attrice e Attore Non Protagonista:

9Laura Dern, Cuore selvaggio 

Musa del maestro David Lynch, negli ultimi anni Laura Dern ha vissuto una vera e propria rinascita tanto in campo televisivo quanto in ambito cinematografico, grazie soprattutto al successo della miniserie Big Litte Lies. Il 2019 è stato indubbiamente un anno importante nella carriera della figlia di Bruce Dern e Diane Ladd: Greta Gerwig l’ha voluta nel suo bellissimo adattamento di Piccole Donne, mentre Noah Baumbach, con Storia di un matrimonio, le ha regalato il ruolo che quasi sicuramente la porterà a trionfare come migliore attrice non protagonista la notte del 9 febbraio.

Dopo Velluto blu del 1986, nel 1990 la Dern torna a lavorare con Lynch nell’atipico road movie Cuore selvaggio, divenuto negli anni un vero e proprio cult. L’attrice e Nicolas Cage sono protagonisti di un thriller che mescola una storia d’amore dalle venature shakespeariane a eventi carichi di violenza e al limite del bizzarro. L’energica, fatale e pericolosa Lula è probabilmente uno dei personaggi più clamorosi della filmografia di Laura.