Schegge di paura film

Gli anni Novanta sono stati un decennio particolarmente importante per il genere thriller. In quegli anni, infatti, hanno calcato il grande schermo alcuni titoli particolarmente importante nel ridefinire i canoni e le caratteristiche di tale tipologia di racconti. Tra i più importanti vi è senza dubbio Schegge di paura, uscito nel 1996 e capace con il suo finale di spingere a riconsiderare tutto ciò che si era visto fino a quel momento. Questo è stato diretto da Gregory Hoblit, qui alla sua prima regia e in seguito affermatosi con altre celebri opere thriller come Il caso Thomas Crawford e Nella mente del serial killer.

Il film in questione è tratto dal romanzo Prima Fear, dello scrittore William Diehl. Pubblicato nel 1993, questo divenne da subito un best seller del suo genere, attraendo tanto per la sua complessa trama quanto per l’ambiguità dei protagonisti. Adattato per il cinema da Steve Shagan e Ann Biderman, il film ha saputo riproporre tali centrali elementi, affermandosi a sua volta come un grande successo di critica e pubblico. A fronte di un budget di circa 30 milioni di dollari, infatti, Schegge di paura è arrivato ad incassarne 102 in tutto il mondo. Grazie a questo film, inoltre, si è affermato un nuovo attore sul panorama cinematografico: Edward Norton.

Complesso, cupo, intricato e infine sconvolgente, Schegge di paura è ancora oggi un brillante esempio di come un film possa portare ad infrangere le aspettative dello spettatore, lasciandolo con un misto di soddisfazione e turbamento. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori ed alla spiegazione del suo finale. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Schegge di paura: la trama del film

La vicenda del film ha inizio a partire dall’assassinio di un personaggio eminente della città di Chicago. Si tratta dell’arcivescovo Richard Rushman, brutalmente assalito da uno dei suoi protetti, il giovane Aaron Stampler. Balbuziente e timido, il ragazzo afferma però di non essere il colpevole che la polizia cerca, e della sua innocenza si convince anche l’avvocato Martin Vail. Nel corso delle sue indagini, però, questi arriva a scoprire una serie di motivi che potrebbero aver effettivamente portato il ragazzo a compiere l’omicidio. Tuttavia, ci sono ben altri segreti con cui Martin dovrà scontrarsi, tra cui il fatto che Aaron potrebbe essere realmente innocente, ma non nei modi che ci si aspetterebbe.

Schegge di paura cast

Schegge di paura: il cast del film

Ad interpretare il protagonista del film, l’avvocato Martin Vail, vi è l’attore Richard Gere. Accanto a lui, si ritrovano poi numerosi altri celebri nomi del cinema statunitense. La candidata all’Oscar Laura Linney ricopre il ruolo di Janet Venable, assistente distrettuale incaricata del caso. John Mahoney è invece John Shaughnessy, capo della Procura distrettuale, mentre Stanley Anderson dà volto all’arcivescovo Richard Rushman. La premio Oscar Frances McDormand è la dottoressa Molly Arrington, e Terry O’Quinn, noto per il ruolo di John Locke nella serie Lost, interpreta Bud Yancy. Alfre Woodard, infine, è il giudice Miriam Shoat. Il personaggio era originariamente stato scritto per un uomo bianco di circa 60 anni, ma venne rielaborato dopo che il regista espresse il desiderio di lavorare con la Woodard.

Di particolare importanza, però, è il personaggio di Aaron Stampler. La ricerca del giusto attore per questo fu particolarmente lunga e complessa. Tra i tanti che vennero considerati per il ruolo vi sono stati Leonardo DiCaprio, Matt Damon, Pedro Pascal, Wil Wheaton, James Marsden e James Van Der Beek. Alla fine, però, ad ottenere la parte fu l’esordiente Edward Norton, il quale venne scelto tra più di duemila candidati. Questi, infatti, aveva dimostrato di poter interpretare entrambe le differenti personalità del personaggio. Grazie a questa interpretazione, Norton si affermò come uno degli attori più quotati del momento, arrivando anche ad ottenere numerose prestigiose nomination a svariati premi, tra cui l’Oscar.

Schegge di paura: il finale del film, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Schegge di paura è un film che tiene con il fiato sospeso fino al suo finale. Ecco perché non conoscere questo in anticipo sarà certamente preferibile per quanti devono ancora vedere il film. Per chi lo avesse giù visto, invece, si sarà certamente rimasti colpiti dall’apprendere che la doppia personalità di Aaron è stata una messa in scena del ragazzo, il quale ha finto tale sdoppiamento così da ottenere l’infermità mentale e non il carcere. Nel finale, infatti, il ragazzo rivela all’avvocato di come Aaron non esista, e che la sua vera personalità è quella del violento e psicopatico Roy. Secondo altre interpretazioni, invece, entrambi i due volti del ragazzo sarebbero stati veri, ma nel finale è Roy ad aver preso il sopravvento sull’altro. Come sempre, l’interpretazione soggettiva è lasciata in mano allo spettatore.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Schegge di paura è infatti disponibile nei cataloghi di Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 3 aprile alle ore 21:10 sul canale Paramount Channel.

Fonte: IMDb