Star-Lord è bisessuale nei fumetti, lo sarà anche nel MCU?

L'ultimo numero della serie a fumetti Marvel dedicata ai Guardiani della Galassia ha rivelato la bisessualità del personaggio di Star-Lord. Sarà così anche nel MCU?

427

Peter Quill, alias Star-Lord, è stato reinventato come personaggio bisessuale nella serie a fumetti Marvel dedicata ai Guardiani della Galassia. La grande rivelazione – via CBM – è venuta alla luce in “Guardians of the Galaxy #9” di Al Ewing e Juann Cabal, che mostra Quill intraprendere una relazione poliamorosa con due esseri umanoidi: una femmina di nome Aradia e un maschio di nome Mors, dopo aver trascorso oltre un decennio intrappolato con loro su un pianeta chiamato Morinus.

 

Ora la grande domanda è: l’Universo Cinematografico Marvel seguirà la scia dei fumetti con la versione di Star-Lord ad opera di Chris Pratt? Quill è romanticamente coinvolto con Gamora nei film (o almeno, lo era con la versione originale del personaggio che Thanos ha ucciso in Avengers: Infinity War), ma Kevin Feige ha dichiarato in più di un’occasione che in futuro vedremo più diversità nel MCU. Quindi, c’è una possibilità che James Gunn & co. sfruttino questa opportunità per introdurre qualche rappresentazione queer e “modificare” l’orientamento sessuale di Peter, a meno che Taika Waiti non li batta sul tempo con Thor: Love and Thunder

Scritto e diretto da James GunnGuardiani della Galassia Vol. 3 non ha ancora una data di uscita ufficiale. Le riprese del film dovrebbero partire ufficialmente a Febbraio 2021. Torneranno nel cast Chris PrattZoe SaldanaDave BautistaPom Klementieff e Karen Gillan, con Vin Diesel e Bradley Cooper che offriranno ancora le loro voci. Nel film è atteso anche Chris Hemsworth nei panni di Thor.