Doctor Octopus

Dopo mesi di rumor e speculazioni, di notizie date per certe ma mai confermate da Sony e Marvel, è stato Alfred Molina in persona ad ufficializzare che tornerà a vestire i panni di Otto Octavius, meglio conosciuto come Doctor Octopus, nell’attesissimo Spider-Man: No Way Home con Tom Holland, in arrivo nelle sale a dicembre.

“Quando stavamo girando, avevamo tutti ricevuto l’ordine di non parlarne al di fuori del set, perché avrebbe dovuto essere un grandissimo segreto. Poi la notizia è esplosa ovunque su Internet. Direi che posso tranquillamente definirmi il segreto peggio nascosto di Hollywood”, ha dichiarato l’attore.

Parlando con Variety, Molina non solo ha confermato il suo coinvolgimento nel film, ma ha anche parlato di come sia stato tornare nei panni di Octopus a quasi vent’anni di distanza dall’uscita di Spider-Man 2: “È stato meraviglioso. È stato davvero interessante tornare ad interpretare lo stesso ruolo dopo 17 anni. È passato molto tempo… ora ha il doppio mento, un bargiglio, le zampe di gallina e una schiena leggermente malandata.”

Uno degli aspetti più misteriosi del ritorno di Doctor Octopus riguarda, ovviamente, come farà il personaggio a tornare in vita nel film di Jon Watts, dal momento che nella pellicola di Sam Raimi il personaggio di Otto è morto. Come rivelato da Molina, Watts gli ha spiegato che “in questo universo, nessuno muore davvero”, senza rivelare maggiori dettagli, ma spiegando che la storia di Doc Ock in No Way Home riprenderà proprio dal finale di Spider-Man 2, cioè dal momento in cui il personaggio si è sacrificato per salvare Peter (Tobey Maguire), Mary Jane (Kirsten Dunst) e tutta New York City.

Molina ha poi spiegato che verrà ringiovanito digitalmente attraverso la tecnica del de-aging: “Jon Watts mi ha guardato e mi ha detto: ‘Hai visto cosa abbiamo fatto a Robert Downey Jr. e Samuel L. Jackson?’. Hanno ringiovanito la faccia di Robert De Niro, anche se quando combatteva, sembrava un vecchio. Sembrava un vecchio! Questa era la cosa che mi spaventata di più. Non ho lo stesso fisico che avevo 17 anni fa. È un dato di fatto.”

“Poi mi sono ricordato che sono i tentatoli a fare la maggior parte del lavoro”, ha aggiunto l’attore. “In genere sono le braccia meccaniche a colpire, distruggere e ammazzare. Io mi limito a fare delle espressioni cattive. È stato fantastico.”

Cosa sappiamo di Spider-Man: No Way Home?

Le riprese di Spider-Man: No Way Home sono in corso ad Atlanta. Nel film vedremo Tom HollandZendaya, Jacob Batalon, Tony Revolori Marisa Tomei tornare nei loro personaggi del francise. Inoltre, il film vedrà, trai suoi interpreti, anche Benedict Cumberbatch nei panni di Doctor Strange, che poi vedremo in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, diretto da Sam RaimiJamie Foxx che tornerà a vestire i panni di Electro, come in The Amazing Spider-Man 2, e infine Alfred Molina, che sarà di nuovo Doctor Octopus di Spiderman 2.

Il film è diretto da Jon Watts (già regista di Homecoming e Far From Home) e prodotto da Kevin Feige per i Marvel Studios e da Amy Pascal per la Pascal Production. Dovrebbe arrivare al cinema a dicembre 2021.