Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello film

Considerato un punto di riferimento imprescindibile nel cinema fantasy e nella storia degli effetti speciali cinematografici, Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello è il primo film dedicato alla celeberrima opera di J. R. R. Tolkien, pubblicata per la prima volta nel 1954. Diretto nel 2001 da Peter Jackson, il film si è affermato come uno dei maggiori successi del suo anno, andando incontro ad un grande favore di critica e pubblico. Raccontando dell’epica battaglia tra Bene e Male, il film porta per la prima volta sul grande schermo una serie di personaggi e ambienti fino a quel momento potuti soltanto immaginare. Un mondo incredibilmente vasto, ricco di così tanta magia e meraviglia che ancora oggi non manca di incantare spettatori di ogni età.

 

Per decenni Hollywood aveva tentato di realizzare una trasposizione dell’epica storia di Tolkien, senza però mai riuscirvi davvero. L’autore, infatti, pur non essendo contrario ad un adattamento cinematografico, era estremamente esigente e desiderava che il suo racconto venissi rispettato quanto più possibile. Dopo innumerevoli tentativi andati a vuoto, sarà Jackson ad interessarsi al progetto. Grande fan del romanzo, egli ha così iniziato a sviluppare il progetto negli anni Novanta, ottenendo poi che questo venisse prodotto dalla New Line Cinema. Girato nelle meravigliose terre della Nuova Zelanda, il film si avvalse di ricostruzioni scenografiche senza precedenti, costumi curati al dettagli e delle più innovative tecnologie per gli effetti speciali.

Oggi indicato come uno dei migliori film di tutti i tempi, Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello si affermò da subito come un grandissimo successo. Il titolo arrivò infatti a guadagnare ben 887 milioni di dollari a fronte di un budget di soli 93. È così divenuto il secondo maggior incasso dell’anno dopo Harry Potter e la Pietra Filosofale. Sono numerose le curiosità da scoprire riguardo a tale immensa opera, e proseguendo qui nella lettura sarà possibile approfondire le principali tra queste, ritrovando retroscena relativi al cast e le differenze tra il film e il libro. Infine, si elencheranno anche le piattaforme contenenti tale titolo nel proprio catalogo per una comoda visione casalinga.

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello: la trama del film

La storia si apre nella Terra di Mezzo, luogo incantato dove regnano pacificamente umani, nani, elfi ed hobbit. Un’oscura minaccia va però concretizzandosi sempre di più, mettendo a rischio gli equilibri vigenti. Il malvagio Sauron sembra infatti essere tornato dopo decenni di silenzio con lo scopo di recuperare l’Unico Anello, con il quale può dominare incontrastato. Tale prezioso oggetto si trova, inaspettatamente, tra le mani dell’hobbit Frodo. Questi è raggiunto e istruito dal potente stregone Gandalf, il quale propone al giovane di intraprendere un’incredibile avventura nel tentativo di salvare la loro realtà.

Per fermare Sauron, infatti, l’Anello deve essere gettato nella bocca del vulcano su Monte Fato, un luogo remoto e costellato di pericoli. Desideroso di dimostrare il proprio valore e coraggio, Frodo decide di partire insieme al fido Sam, e finirà per trovare preziosi alleati nel misterioso Aragorn, nell’elfo arciere Legolas e dal nano Gimli. La Compagnia dovrà però imbattersi in pericoli inimmaginabili e affrontare quello che è solo l’inizio di un lungo viaggio. In tutto ciò, Sauron forgia un imponente esercito, avvalendosi anche di inaspettati alleati un tempo rappresentanti del Bene. Più passa il tempo più egli diventa forte, e ciò si riflette nella Terra di Mezzo, che diventa sempre più un luogo tetro e inospitale.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello cast

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello: il cast del film

Per dar vita ai principali personaggi del film, Jackson ha condotto numerose ricerche, assicurandosi la partecipazione degli interpreti più adatti a tale avventura. A vestire i panni di Frodo Baggins vi è l’attore Elijah Wood. Questi era un grande fan del romanzo, e decide di candidarsi al ruolo inviando un video provino in cui leggeva alcune righe del romanzo. Jackson lo ritenne perfetto, ed egli divenne il primo attore assunto. Gandalf il Grigio è invece interpretato da Ian McKellen. L’attore raccontò in seguito di aver particolarmente amato il personaggio, per il quale si ispirò al modo di parlare di Tolkien. Per tale ruolo era originariamente stato considerato l’attore Sean Connery, il quale però rifiutò dichiarando di non aver capito la storia. Nel film è poi presente l’attore Sean Astin nei panni dell’hobbit Samvise Gamgee, inseparabile amico di Frodo.

Viggo Mortensen è invece il volto di Aragorn. Questi non fu la prima scelta del regista, ma dopo aver dimostrato le proprie capacità fisiche ed essersi distinto nei provini, ottenne la parte. A convincerlo a presentarsi per il personaggio fu suo figlio, grande amante dell’opera di Tolkien. Sean Bean è l’interprete di Boromir, personaggio per il quale si era candidato anche l’attore Bruce Willis. L’attore Orlando Bloom è l’elfo Legolas. Bloom, in realtà, si era proposto per il ruolo di Faramir, ma Jackson lo ritenne più adatto per il biondo arciere, tra i personaggi principali della trilogia. Ad interpretare il nano Gimli è invece l’attore John Rhys-Davies, il quale fu costretto a portare sul volto un pesante trucco prostetico.

Il celebre Christopher Lee è invece il volto di Saruman il Bianco. L’attore era da sempre un noto fan dell’opera di Tolkien, tanto da averlo persino incontrato una volta. Lee si era inizialmente proposto per la parte di Gandalf, ma poiché venne giudicato troppo anziano ottenne invece quella di Saruman, da lui altrettanto apprezzata. Hugo Weaving è invece Elrond, signore di Gran Burrone e tra i più potenti Elfi della Terra di Mezzo. La premio Oscar Cate Blanchett è Galandriel, Dama di Lorien, mentre Liv Tyler interpreta Arwen, Elfa figlia di Elrond. L’attore Ian Holm è invece presente nei panni di Bilbo Baggins. L’attore aveva già preso parte ad un progetto legato all’opera di Tolkien, avendo doppiato Frodo in una versione animata del 1981. Infine, Andy Serkis è presente tramite motion capture nei panni del maligno Gollum.

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello: le differenze tra il libro e il film

Il Signore degli Anelli si affermò sin dalla sua pubblicazione come un romanzo inadattabile per il grande schermo. Con l’interessamento di Jackson, grande fan dell’opera, la realizzazione di una sua trasposizione è però finalmente stata possibile. Tuttavia nessun adattamento è uguale al romanzo di partenza, soprattutto quando il romanzo è noto per una ricchezza descrittiva che il cinema può facilmente contrarre in poche inquadrature. Per cui per quanto questo primo film sia un adattamento fedele, presenta comunque delle differenze con il libro di Tolkien. La prima tra queste è un’evidente contrazione dei tempi. La storia narrata nel romanzo si svolge infatti nel corso di numerosi anni, mentre nel film tale periodo viene notevolmente ridotto. Ampliato è invece il personaggio dell’elfa Arwen. Nel romanzo questa compare soltanto all’inizio e alla fine, mentre nel film è protagonista di diversi momenti molto importanti.

Una considerevole riscrittura è anche quella svolta per il personaggio di Saruman. Mentre nel film passa il messaggio che Saruman sia diventato uno schiavo di Sauron, nel romanzo è chiaro che egli è invece alla ricerca dell’Anello per scopi molto più egoistici: questi vuole infatti impossessarsi dell’Unico soltanto per usare il suo potere per sé e governare lui stesso la Terra di Mezzo. Maggiore spazio è poi dedicato ai mostruosi Uruk-Hai, creature malvagie particolarmente presenti in questo primo capitolo. Nell’opera di Tolkien, invece, vengono approfondite soltanto in Le Due Torri. Diverso rispetto al romanzo è inoltre il finale. Il film La Compagnia dell’Anello termina infatti il funerale di Boromir e lo scioglimento della Compagnia. Tali eventi, però, compongono in realtà i primi capitoli della seconda parte del romanzo, Le Due Torri.

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello: il trailer e dove vedere il film in streaming

È a possibile fruire di Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il film è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno mercoledì 23 dicembre alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb