Kung Fu Panda film

Divenuto uno dei franchise animati di maggior successo degli ultimi anni, Kung Fu Panda ha conquistato spettatori da ogni parte del mondo, tanto presso gli spettatori più giovani quanto con i più adulti. Attualmente composta da tre film, usciti rispettivamente tra il 2008 e il 2016, la saga sembra tutt’altro che finita, con nuovi capitoli pronti ad arrivare al cinema nei prossimi anni. Grazie al successo ottenuto, ciò era facilmente immaginabile. Dall’universo del film sono inoltre stati tratti cortometraggi, serie televisive, fumetti e videogiochi, a conferma della grande attenzione nei confronti del titolo.

 
 

L’ispirazione per il primo film nacque dal videogioco T’ai Fu: Wrath of the Tiger e dal film Kung Fu Hustle. Inizialmente, tuttavia, il progetto nasceva per essere una parodia del genere arti marziali, ma il co-regista John Stevenson non gradì tale idea, preferendo dar vita ad una commedia basata sul genere Wǔxiá. Insieme al regista Mark Osborne, questi lavorò dunque per conferire al film una realistica atmosfera cinese, tra tradizioni e ornamenti. Per la DreamWorks Animation si trattò di uno dei loro progetti più complessi di sempre, data specialmente la grande richiesta di dettagli animati.

Il grande lavoro degli animatori, perfezionato di film in film, è stato poi ripagato dal grandissimo successo economico della serie. A fronte di un budget complessivo di 425 milioni di dollari, i tre film sono stati in grado di incassare complessivamente a livello mondiale un totale di 1,7 miliardi di dollari. Ciò ha permesso a Kung Fu Panda di diventare uno dei franchise animati di maggior successo. Numerosi sono stati anche i riconoscimenti da parte della critica e dell’industria. I primi due film della serie sono infatti stati nominati come miglior film d’animazione ai prestigiosi premi Oscar.

Kung Fu Panda: la trama dei film

Kung Fu Panda (2008)

La storia è quella di Po, un panda goffo e in sovrappeso, nonché fanatico del kung fu. Egli vive nella Valle della Pace, dove lavora nel ristorante di suo padre. L’occasione di perseguire la sua passione per la celebre arte marziale si presenta nel momento in cui viene indetto un torneo per stabilire l’identità del Guerriero Dragone. Tutti si aspettano che il titolo verrà affidato ad uno dei Cinque Cicloni: Tigre, Vipera, Gru, Scimmia e Mantide, addestrati dal Maestro Shifu. Tuttavia, a gran sorpresa, Po viene scelto per tale ruolo.

Rifiutando di credere che Po possa essere il Guerriero Dragone, Shifu lo sottopone a tortuosi esercizi di addestramento per scoraggiarlo. Egli, però, persevera nel suo allenamento, arrivando a scoprire che presto che dovrà scontrarsi con Tai Lung, un malvagio guerriero di kung fu che è fuggito dalla prigione in cerca di vendetta. Shifu, arresosi nei confronti di Po, decide di allenarlo seriamente, spronandolo grazie al cibo. Solo con il duro allenamento e un’acquisita fiducia in sé stesso, Po potrà sconfiggere il potente nemico.

Kung Fu Panda 2 (2011)

In Kung Fu Panda 2, Po è ora un affermato maestro di kung fu, intento a proteggere la Valle della Pace insieme ai Cinque Cicloni. L’equilibrio del luogo viene tuttavia messo in pericolo dalla minaccia del pavone Lord Shen, il quale aspira a conquistare la Cina grazie ad una nuova arma: il cannone. Allo stesso tempo, anche l’equilibrio interiore di Po viene scosso. Egli apprende infatti dal signor Ping di essere stato adottato. Una serie di flashback permettono allora al valoroso panda di ricordare i momenti trascorsi insieme ai suoi veri genitori.

Nell’imbattersi in Shen, egli scopre che i suoi genitori hanno rischiato la vita per salvarlo dal malvagio pavone, il quale aveva iniziato a sterminare tutti i panda dopo aver appreso di una profezia secondo cui sarebbe stato sconfitto da un guerriero nero e bianco. Abbracciate le sue vere origini, Po può ora trovare la forza per sconfiggere il nemico, riportando la pace nella Valle.

Kung Fu Panda 3 (2016)

Ambientato poco dopo gli eventi del secondo film, Kung Fu Panda 3 vede Po ottenere l’incarico di maestro del Palazzo di Giada. Egli ha ora il compito di addestrare nuove generazioni di guerrieri all’arte del kung fu. Mentre si confronta con questa nuova responsabilità, Po ha modo di ricongiungersi con il suo padre biologico, Li Shan. La gioia del momento viene tuttavia interrotta dalla notizia che il guerriero Kai è tornato nel regno mortale alla ricerca dell’antico potere del Chi. Grazie ad una pergamena lasciata da Oogway, Po scopre che Kai può essere sconfitto solo grazie a questo stesso potere.

Esso veniva tramandato dai guerrieri panda, e così insieme a suo padre Po intraprende un viaggio verso la valle delle sue vere origini. Qui, Po si confronterà con il proprio passato, con i propri simili e con il segreto dietro al Chi. Apprenderlo non sarà facile, e con l’avvicinarsi di Kai il pericolo si farà sempre più incombente. Il coraggioso panda non è però intenzionato a farsi scoraggiare, e farà di tutto per riportare la pace.

Kung Fu Panda: i doppiatori dei personaggi

Tra gli elementi più noti della trilogia vi è quello relativo ai celebri nomi di Hollywood che hanno preso parte al doppiaggio dei personaggi protagonisti. A dare voce al panda Po, è l’attore Jack Black. L’attore, che aveva già svolto l’attività di doppiatore, ottenne numerosi riconoscimenti per la sua performance, ottenendo rinnovata popolarità. A doppiare in italiano il personaggio è invece Fabio Volo. Presenti sin dal primo film sono anche gli attori Dustin Hoffman, nel ruolo di Shifu, Angelina Jolie, in quello di Tigre, Jackie Chan, nei panni di Scimmia, Lucy Liu, per Vipera, e Seth Rogen, per Mantide.

Con i sequel, data anche l’ormai grande popolarità della serie, si sono avvicendati altri celebri nomi dell’industria. Per il pavone Lord Shen, villain del secondo capitolo, è possibile riconoscere la voce del premio Oscar Gary Oldman. Per il personaggio della Divinatrice, invece, venne scelta Michelle Yeoh. Nel terzo capitolo, invece, la voce del villain Kai è quella di J.K. Simmons, anche se originariamente il ruolo era stato offerto a Mads Mikkelsen. Questi, tuttavia, venne sostituito in seguito alla riscrittura del personaggio. Nel film è inoltre presente Bryan Cranston, interprete di Li Shan, padre di Po.

Kung Fu Panda personaggi

Kung Fu Panda: la serie, le frasi, e dove vedere i film in streaming

Dalla trilogia sono poi state realizzate due serie televisive, intitolate Kung Fu Panda – Le zampe del destino e Kung Fu Panda – Mitiche avventure. Quest’ultima, in particolare, ha ottenuto un buon successo arrivando ad un totale di 80 episodi divisi in tre stagioni. Le storie narrate in essa si collocano tra il primo e il secondo film, ed hanno per protagonisti Po e i Cinque Cicloni, sempre impegnati a salvare la Cina da nuovi nemici e pericoli. Notevole differenza, rispetto ai film della serie, è il cambio dei doppiatori dei personaggi.

Per gli appassionati della trilogia, o per chi volesse vederla per la prima volta, è possibile fruirne grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. I film di Kung Fu Panda sono infatti presenti nei cataloghi di Netflix, Infinity, Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Microsoft Store, Apple iTunes, e Tim Vision. Per vederli, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale, avendo così modo di guardarli in totale comodità e al meglio della qualità video.

Per concludere, ecco alcune delle frasi più celebri della trilogia. Molte di queste sono diventate con il tempo dei veri e propri tormentoni, in grado tanto di divertire quanto di promuovere i profondi significati delle storie narrata dai film.

  • Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi… è un dono. Per questo si chiama presente. (Oogway)
  • Non sono un grosso lardoso panda. Sono IL grosso lardoso panda. (Po)
  • Il marchio di un vero eroe è l’umiltà (Shifu)
  • Forse la tua storia non ha un inizio tanto felice, ma non è questo a renderti ciò che sei. E’ il resto della tua storia. Chi tu scegli di essere. (Divinatrice)
  • Se fai solo quello che sai fare non sarai mai più di quello che sei ora. (Shifu)

Fonte: IMDb