rachel mcadams

Rachel McAdams è una delle migliori attrici della sua generazione che lo star system cinematografico possa desiderare. Bella, sexy, carismatica e ironica, l’attrice canadese ha saputo dare un valore aggiunto a film che hanno fatto la storia del cinema.

La recitazione è sempre stata la sua passione e la sua carriera continua a subìre un’impennata che sembra non arrestarsi, continuando ad essere famosa in tutto il mondo e riuscendo a conquistare una larga parte di pubblico.

Ecco, allora, dieci cosa da sapere su Rachel McAdams.

Rachel McAdams: film

rachel mcadams

1. Rachel McAdams: i film e la carriera. Per Rachel McAdams, il debutto nel mondo della recitazione avviene nel 1998, a soli 20 anni, nella serie targata Disney Il famoso Jett Jackson, nel ruolo di Hannah Grant. In seguito, il suo debutto cinematografico avviene nel 2002 con il film di Paolo Virzì, My Name is Tanino: in questo film, Rachel interpreta Sally, la ragazza americana che fa perdere la testa Gaetano, aggiudicandosi, quindi, un ruolo da comprimaria. La sua notorietà fa un gran balzo in avanti dopo aver recitato, nel 2004, nel film Mean Girls, interpretando Regina George, l’antagonista principale del film. Da qui in poi, la sua carriera è un continuo crescendo: nel 2004 prende parte a Le pagine della nostra vita, l’anno successivo a 2 single a nozze – Wedding Crashers, mentre nel 2007 recita in Arsenico e vecchi confetti e nel 2009 lavora in Un amore all’improvviso. Ma non è finita qui, perché il suo successo è proseguito con film come Sherlock Holmes (2009), Midnight in Paris (2011), To the Wonder (2012), Questione di tempo (2013), Sotto il cielo delle Hawaii (2015), Southpaw – L’ultima sfida (2015) e Il caso Spotlight (2015). Tra gli ultimi film si ricorda il debutto nell’universo Marvel con Doctor Strange (2016), per poi recitare in Disobedience (2017) e Game Night – Indovina chi muore stasera? (2018).

2. Rachel McAdams ha rifiutato un ruolo da Bond girl. L’attrice canadese ha sempre lavorato duro per costruirsi una carriera solida e nel 2006 decise di prendersi una pausa dal lavoro, rifiutando addirittura un ruolo molto importante: quello della Bond girl Vesper Lynd per il film Casino Royale. Il ruolo, pensato per lei, dopo il suo rifiuto andò alla magnetica Eva Green.

Rachel McAdams hot

3. Rachel McAdams ha apprezzato la scena di sesso in con Rachel Weitz. Nel film Disobedience, che narra di due donne che, dopo diversi anni di separazione forzata, ritornano ad essere una coppia (pur vivendo la loro relazione in modo clandestino), vi sono diverse scene hot ad alto tasso erotico. Della scena di sesso con Rachel Weitz, la McAdams ha detto di considerarla come la migliore scena erotica di tutta la sua carriera, soprattutto perché non ha mai vissuto l’energia che si era creata in quel momento in nessun altro set.

4. Rachel McAdams è stata eletta come una delle donne più sexy. Se c’è un aggettivo che viene spesso associato a Rachel McAdams è sexy. Che si tratti di un suo ruolo cinematografico o di una sfilata sul red carpet, la sua carica sensuale è veramente innata e lei non lo nasconde. Non a caso, deve esserci anche un motivo se è stata eletta più volte, per più anni e da diversi magazine come una delle donne più sexy del pianeta, senza rinunciare mai alla propria femminilità.

Rachel McAdams: Ryan Gosling

rachel mcadams

5. Rachel McAdams e Ryan Gosling: l’odio prima dell’amore. I due attori canadesi si sono conosciuti sul set del film Le pagine della nostra vita, tratto dal romanzo omonimo di Nicholas Sparks, e sembra che i rapporti tra loro fossero molto tesi. Lo stesso regista, Nick Cassavetes, ha rivelato che i due giovani attori se ne sono davvero dette di tutti i colori, non sopportandosi e, pare, arrivando anche alle mani.

6. Dall’odio all’amore, per i due attori il passo è stato breve. Se in principio il rapporto tra Rachel McAdams e Ryan Gosling andava tutt’altro che bene, è stato dopo la realizzazione del film che i due hanno fatto loro il proverbio “chi si odia, si ama”. Infatti, dall’odiarsi, i giovani attori si sono innamorati follemente uno dell’altro, arrivando a frequentarsi per ben tre anni. Infatti, la relazione è durata dal 2004 al 2007, per essere ripresa nel 2008 e naufragare definitivamente nello stesso anno. Sembra che, i due attori, siano comunque rimasti in ottimi rapporti, tanto da sentirsi spesso al telefono (con buona pace di Eva Mendes).

Rachel McAdams: True Detective

7. Rachel McAdams ha partecipato alla seconda stagione di True Detective. Nel corso della sua carriera, Rachel McAdams ha lavorato anche per la televisione, ma sempre in ruoli minori e marginali. Nell’estate del 2015, però, l’attrice canadese ha dimostrato la sua bravura e l’ottimo rapporto con la televisione, grazie al ruolo da protagonista nella seconda stagione di True Detective, condividendo lo schermo con Colin Farrell, Taylor Kitsch, Kelly Reilly e Vince Vaughn.

8. Rachel McAdams è stata male sul set della serie. L’attrice ha rivelato di essere stata molto male durante una scena particolarmente sanguinosa nell’ultimo episodio della seconda stagione di True Detective, tanto da aver vomitato. Il perché è presto detto: la scene era molto intensa e richiedeva all’attrice di correre per un tragitto pari a due campi da football mentre ricaricava una pistola. Il colpo di grazia, più che altro non è stato girare la stessa scena due volte, ma di aver bevuto (tra una ripresa e l’altra) una bevanda energetica che invece di darle una buona dose di energia, l’ha fatta rimettere.

Rachel McAdams: fidanzato, figlio e vita privata

rachel mcadams

9. Rachel McAdams è rimasta incinta nel 2017 ed è poi diventata una mamma orgogliosa. Il 10 aprile del 2018 , la McAdams è diventata mamma per la prima volta di un bambino, avuto dal fidanzato Jamie Linder, uno sceneggiatore, a cui è legata sentimentalmente dal 2016. I due non si sono mai mostrati troppo al pubblico, conducendo una vita piuttosto riservata e lontana dai riflettori.

10. Rachel McAdams ha sciolto il tabù della vita da genitore. Recentemente, la McAdams ha fatto parlare di sé per una foto in cui veniva ritratta con un tiralatte: nello specifico, l’attrice è ritratta con il tiralatte appeso al seno, avvolto da un reggiseno in seta nera, con sguardo diretto in camera, occhi magnetici e rossetto rosso fuoco. Con questa foto, realizzata dalla fotografa Claire Rothstein per il magazine Girls, Girls, Girls, si è cercato di dare un forte segnale alle donne: essere donne lavoratrici e madri premurose è possibile, e ciò può avvenire senza rinunciare alla propria femminilità.

Fonti: IMDb, biography, variety