The Counselor

The Counselor – Il procuratore è uno dei film più intriganti degli ultimi anni, capace di coinvolgere lo spettatore nella storia e di farlo cadere nel vortice di cui è vittima il protagonista.

 

In grado di raccontare eventi non troppo lontani dalla realtà attuale, questo film è popolato da un cast decisamente stellare che difficilmente si potrebbe vedere in egual maniera in qualche altro film.

Ecco, allora, dieci cose da sapere su The Counselor – Il procuratore.

The Counselor film

The Counselor

1. Ridley Scott voleva portare sullo schermo uno scritto di Cormac McCarthy. Questo film, di base, è nato dai tentativi falliti di Ridley Scott di adattare il romanzo Blood Meridian di Cormac McCarthy. I due si conoscevano da allora e quando lo scritto ha offerto la sceneggiatura di The Counselor, il regista non ha esitato, lo ha incontrato e ha acquisito lo script con cui realizzare il film.

2. La produzione è stata interrotta per la morte di Tony Scott. Il 20 agosto del 2012, Ridley Scott ha interrotto la produzione del film a causa della morte di suo fratello Tony. Le riprese si sono fermate per una settimana abbondante, periodo in cui il regista è andato a Los Angeles per stare con la sua famiglia. In seguito, Scott è tornato a Londra per riprendere la produzione il successivo 3 settembre.

3. Ci sono personaggi senza nome proprio. Il principale personaggio del film rimane senza nome per tutta la durata del lungometraggio. La stessa cosa accade con altri personaggi, che vengono generalmente chiamati La Bionda, Il commerciante di diamanti, Il prete o L’acquirente. Altri personaggi hanno invece solo il nome, ma non il cognome.

The Counselor streaming

4. Il film è disponibile in streaming digitale. Rivedere o vedere per la prima volta The Counselor – Il procuratore è possibile, grazie alla sua presenza sulla diverse piattaforme di streaming digitale legale come Rakuten Tv, Google Play, Chili e Tim Vision.

The Counselor cast

5. Ci sarebbe potuta essere Angelina Jolie. In origine, per il ruolo di Malkina, era stata considerata Angelina Jolie, ma lei, in seguito, ha dovuto abbandonare il ruolo. Di conseguenza, la scelta dell’attrice che potesse interpretare questo ruolo è ricaduta su Cameron Diaz.

6. In molti volevano interpretare Reiner. Pare che si siano offerti diversi attori per poter interpretare questo personaggio: tra i tanti, si citano i nomi di Bradley Cooper e Jeremy Renner che erano anche stati considerati per il ruolo. Anche Brad Pitt era interessato verso il personaggio prima che venisse scelto per interpretare Westray.

7. Natalie Portman era stata considerata per un ruolo. L’attrice Natalie Portman era stata presa in considerazione per poter interpretare il personaggio di Laura. In seguito, però, la scelta è ricaduta su Penelope Cruz che si è trovata a recitare nello stesso film del marito Javier Bardem, pur non comparendo insieme in nessuna scena.

The Counselor: Cameron Diaz

The Counselor

8. Cameron Diaz si è dovuta doppiare. Inizialmente, Cameron Diaz aveva interpretato Malkina con un forte accento Bajan, esaminando l’efficacia con l’anteprima pubblica. La 20th Century Fox ha successivamente chiesto all’attrice di ridoppiare la maggior parte delle sue battute, suo malgrado. La Diaz si è poi rifiutata di promuovere il film dopo la sua uscita.

9. Il suo personaggio aveva tanti outfit diversi. Paula Thomas ha contribuito al guardaroba del film vestendo l’attrice con circa 15 abiti diversi. Questo perché il suo personaggio rappresenta una donna audace, moderna, sempre in vista.

The Counselor trailer

10. Un trailer da vedere. Prima di visionare il film, sarebbe buona cosa dare un occhiata al suo trailer. In questo breve lasso di tempo sarà possibile preparasi alla visione successiva del film e capire quali saranno gli elementi messi in gioco.

Fonti: IMDb, The Hollywood Reporter