avengers: endgame

L’arco narrativo di Tony Stark/Iron Man nel MCU si è concluso in maniera tragica, nonostante il sacrificio compiuto dall’eroe alla fine di Avengers: Endgame abbia assunto un significato davvero speciale, soprattutto in riferimento a tutta la storia pregressa del supereroe.

 

Tuttavia, pare che inizialmente Robert Downey Jr. non fosse molto d’accordo a girare l’iconica scena in cui il suo personaggio, poco prima di schioccare le dita, pronuncia in maniera audace le parole: “Sono Iron Man”, in risposta a Thanos che, in precedenza, aveva esclamato di essere “ineluttabile”.

Nel taglio originale di Endgame, Iron Man non avrebbe dovuto pronunciare alcuna battuta in quel momento. Tuttavia, mentre i Russo stavano lavorando al montaggio, hanno ritenuto giusto che l’eroe pronunciasse di nuovo una delle sue frasi più iconiche (che si ricollega direttamente al primo film del 2008, quando Tony Stark rivelò la sua identità di supereroe al mondo intero).

All’epoca, era trascorso già un po’ di tempo dalla conclusione delle riprese principali. Per quanto, quando Downey Jr. è stato informato delle riprese aggiuntive e della “nuova” battuta, inizialmente non era intenzionato a pronunciarla. Il motivo è stato spiegato dal presidente dei Marvel Studios Kevin Feige e dal co-regista di Endgame Anthony Russo nel libro di recente pubblicazione “The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe” (via ComicBook).

Kevin Feige: “All’inizio, quando ha scoperto che volevamo tornare sul set e girare una nuova versione di quello che è probabilmente il momento più emozionante dell’interno film, Robert era contrario.”

Anthony Russo: “Non è una cosa sulla quale è facile raggiungere un compromesso. È stato difficile far orientare di nuovo Robert all’interno della scena. È stato difficile per lui capire, nello specifico, a che punto della narrazione eravamo. Quando ti chiudi in sala di montaggio e lavori giorno e notte al suo film, arriva un momento in cui il materiale lo conosci a memoria. L’hai davvero esplorato da ogni punto di vista possibile. Tuttavia, non significa che non si possano avere nuove idee. A quel punto, eravamo davvero sicuri di ciò che cui quella scena aveva bisogno.”

Avengers: Endgame è arrivato nelle nostre sale il 24 aprile 2019, diventando il maggior incasso nella storia del cinema. Nel cast del film – tra gli altri – figurano Robert Downey Jr.Chris EvansMark RuffaloChris Hemsworth e Scarlett Johansson. Dopo gli eventi devastanti di Avengers: Infinity War, l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, i Vendicatori dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni del villain e ripristinare l’ordine nell’universo una volta per tutte, indipendentemente dalle conseguenze che potrebbero esserci.