Batman v Superman: Dawn of Justice

Zack Snyder ha spiegato perché non ha mai voluto ispirarsi alla formula del MCU quando stava lavorando al suo SnyderVerse. Dopo l’uscita de L’uomo d’acciaio nel 2013, che ha dato ufficialmente il via al DCEU, il regista è stato impegnato con Warner Bros. e DC Films fino alla metà del 2017. Tuttavia, a causa di un crescente conflitto creativo con entrambi gli studi e anche per colpa di una tragedia familiare, alla fine Snyder ha deciso di abbandonare la produzione di Justice League dopo aver terminato le riprese principali e di mettere da parte i suoi piani relativi all’universo condiviso.

Nonostante sia L’uomo d’acciaio che Batman v Superman  abbiano performato bene al box office, entrambi i film sono stati parecchio divisivi: alcuni fan hanno approcciato l’approccio unico del regista ai celebri supereroi, mentre altri non hanno visto di buon occhio la sua visione dark. Tuttavia, la Warner Bros. non sembrava convinta dello stile adottato da Snyder, con il regista che non ha mai fatto mistero delle continue pressioni ricevute durante la lavorazione di Justice League, che lo studio voleva fosse molto più simili ai modelli canonizzati e universalmente apprezzati del MCU.

In una recente intervista con il New York Times in occasione della promozione della Snyder Cut di Justice League, è stato proprio Zack Snyder a riflettere sulla sua esperienza con Warner Bros. e con il DCEU. Il regista ha spiegato di aver sempre voluto differenziarsi dal MCU e di essersi sempre sentito a suo agio in merito al modo in cui aveva concepito i suoi film: cambiare stile o tipo di approccio, avrebbe soltanto compromesso la sua personale visione.

“Lo sapevo da prima di Bvs, quando abbiamo realizzato L’uomo d’acciaio. La Marvel stava facendo qualcos’altro. Stanno facendo, ai massimi livelli, una popolare commedia d’azione con tanto cuore. E ci sono riusciti alla grande. Sforzarsi di duplicare tale modello sarebbe da folli, perché ci sono già loro ad essere così bravi”, ha spiegato il regista. “Quello che la DC aveva era la mitologia ad un livello veramente epico. Stavamo per prendere questi personaggi e renderli protagonisti di un viaggio incredibile. Onestamente, ero l’unico a pensarla così. Dopotutto, non saprei come altro approcciarmi a questo genere. Un regista ha una sola abilità: il suo punto di vista. È tutto ciò che hai. Se stai cercando di imitare un altro modo di fare film, allora sei davvero su un terreno scivoloso.”

Zack Snyder’s Justice League uscirà in streaming il 18 marzo 2021 su HBO Max in America e, in contemporanea, su Sky e NOW TV in Italia. Il film durerà 242 minuti (quattro ore circa) e sarà diviso in sei capitoli e un epilogo.

Justice League è il film del 2017 diretto da Zack Snyder e rimaneggiato da Joss Whedon. Nel film recitano Henry Cavill come SupermanBen Affleck come BatmanGal Gadot come Wonder WomanEzra Miller come Flash, Jason Momoa come Aquaman e Ray Fisher come Cyborg. Nel cast figurano anche Amber HeardAmy AdamsJesse EisenbergWillem DafoeJ.K. Simmons e Jeremy Irons. I produttori esecutivi del film sono Wesley Coller, Goeff Johns e Ben Affleck stesso.