Blade: dal cast ai sequel, tutte le curiosità sul film con Wesley Snipes

-

Diversi anni prima che il Marvel Cinematic Universe diventasse una realtà consolidata, alcuni dei suoi supereroi già calcavano autonomamente il grande schermo. Tra questi si annoverano Spider-ManX-Men, Fantastici 4 e Blade, arrivato al cinema nel 1998. Diretto da Stephen Norrington, quest’ultimo si afferma come un avvincente film di carattere horror, con il protagonista impegnato nello scontro con una potente e malvagia razza di vampiri.

Per certi versi, il film sembra oggi molto lontano dalle caratteristiche dei film Marvel, apparendo come un’opera decisamente cupa e riservata ad un pubblico di adulti. L’idea, nata già nei primi anni Novanta, ottenne poi il consenso di Stan Lee, che affermò di aver ritrovato nella sceneggiatura tutte le principali caratteristiche del personaggio e della sua storia. Per le riprese, inoltre, si scelse di avvalersi di alcune innovazione tecniche per conferire ulteriore spettacolarità al film. Una di queste è la bullet time, poi resa celebre da Matrix.

Al momento della sua uscita in sala, il film si dimostrò un grande successo, anticipando il grande interesse del pubblico verso i supereroi. Tale riscontro spinse ovviamente i produttori a realizzare un sequel, convincendo anche i Marvel Studios a dar vita ad altri film basati sui suoi supereroi. Blade fu dunque da questo punto di vista un precursore, che a suo modo contribuì a gettare le basi per il grande impero cinematografico che oggi tutti conosciamo.

Blade trama film
Wesley Snipes in Blade. © 1998 New Line Cinema.

La trama del film Blade

La vicenda si apre alla fine degli anni Sessanta, dove una donna incinta viene attaccata e morsa da un vampiro. I medici riescono a salvare il bambino, ma la madre di questo muore in seguito ad un’infezione. Trent’anni dopo, quel bambino è ora cresciuto ed è diventato un letale cacciatore di vampiri. Si fa chiamare Blade, e da quel morso indiretto che ricevette mentre era nel grembo di sua madre ha ereditato una serie di poteri speciali. Possiede infatti la stessa forza, velocità e le abilità rigenerative dei vampiri, ma non le loro debolezze.

Egli è infatti in grado di muoversi anche con la luce del sole, e per questo viene chiamato “Il Diurno”. Ora, egli è sulle tracce del pericoloso Diacono Frost, uno spietato vampiro che aspira a diventare la creatura più potente mai esistita. Per riuscirvi sta organizzando un antico rito, che gli conferirà poteri illimitati. Fermarlo prima che ciò avvenga è l’unica possibilità per Blade di scongiurare quella che si preannuncia essere una vera e propria apocalisse. Potrà ad ogni modo contare sull’aiuto del suo mentore Abraham Whistler e di una donna di nome Karen.

 

Il cast del film

Quando il progetto per il film venne sottoposto per la prima volta ai produttori, questi indicarono soltanto tre nomi possibili per il ruolo del protagonista: Denzel Washington, Laurence Fishburne e Wesley Snipes. Per lo sceneggiatore David S. Goyer, però, l’interprete ideale era sempre e solo stato quest’ultimo. Convintosi ad accettare il ruolo, Snipes chiese però che il film venisse dotato del tipo di azione tipica delle pellicole di Hong Kong, da lui molto amate. La sua performance nel film gli permise di consacrarsi a livello mondiale, ottenendo una grande popolarità.

Accanto a lui si ritrova poi l’attore Stephen Dorff nei panni del malvagio vampiro noto come Diacono Frost. Per dar vita al villain, l’attore dichiarò di essersi ispirato ad altri celebri cattivi del cinema, tra cui il Joker di Jack Nicholson. L’attrice N’Bushe Wright interpreta invece l’ematologa Karen, alleata di Blade. Nel film si ritrova poi Kris Kristofferson, noto per i suoi numerosi film di successo, che recita nei panni del mentore di Blade, Abraham Whistler. L’attrice spagnola Arly Jover è invece presente nei panni di Mercury, fidanzata di Frost.

Blade cast
Wesley Snipes e N’Bushe Wright in Blade. © 1998 New Line Cinema.

I sequel e il reboot di Blade

Dato il grande successo del film, i produttori decisero di realizzare un primo sequel intitolato Blade II, uscito nel 2002 e avvalsosi della regia di Guillermo Del Toro. Questo viene indicato come il miglior capitolo della trilogia, e si affermò anche come quello dal maggior successo con un incasso globale di circa 155 milioni. A questo seguì il terzo film, uscito nel 2004 con il titolo di Blade: Trinity. Al film si aggiungono noti interpreti come Jessica BielNatasha Lyonne e Ryan Reynolds. Tale capitolo concluse così le avventure di Blade al cinema.

Ad oggi un nuovo film dedicato a Blade è effettivamente in programma, ma si tratta di un reboot dove ad interpretare il personaggio sarà il premio Oscar Mahershala Ali. Questo progetto, però, sin dal suo annuncio è stato tormentato da problemi di produzione, passando attraverso una serie di registi e scrittori. Si vocifera che Ali fosse insodisfatto dalle prime versioni della sceneggiatura e che abbia richiesto approfondite riscritture. Ad oggi non è noto quando inizieranno le riprese, anche se dovrebbero avere luogo entro la fine dell’anno.

Il trailer di Blade e dove vedere il film streaming e in TV

Per gli appassionati del film è possibile fruire di questo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Blade è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Apple TV, Google Play e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 11 giugno alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

- Pubblicità -