Come apice narrativo delle prime tre fasi dell’universo cinematografico Marvel e del percorso dei sei Vendicatori originali, Avengers: Endgame ha messo il punto sul destino dei personaggi riservando a due di loro un triste epilogo (Iron Man e Vedova Nera), e agli altri la speranza di un futuro ancora da scrivere. Captain America sceglie il “pensionamento”, e Thor la speranza di una nuova vita, e a quanto pare è sempre stato nei piani dei due sceneggiatori riservare un trattamento diverso per l’eroe interpretato da Chris Hemsworth.

 

Intervistati da Vanity Fair, Christopher Markus e Stephen McFeely hanno dichiarato che sarebbe stato troppo facile chiudere il film con un classico e drammatico “bagno di sangue”, ma che si è preferito lasciare uno spiraglio di ottimismo grazie alla sopravvivenza di Hulk, Occhio di Falco e, appunto, Thor:

Quando abbiamo scritto Endgame non sapevamo ancora che Thor sarebbe tornato in un quarto capitolo del suo franchise [Love and Thunder], ma sapevamo che questo personaggio aveva sacrificato e perso tantissimo. Non sarebbe stato bello ucciderlo nel finale, così sì è deciso di renderlo ragionevolmente contento di se stesso e del suo peso attuale.

Di tutti i membri del team, l’asgardiano è quello che ha subito i cambiamenti più radicali sia in termini di estetica che di carattere. Dall’essere un erede al trono infantile si è trasformato in un eroe degno di impugnare il Mjolnir, ha affrontato Thanos e sconfitto i suoi demoni interiori, e per far sì che il suo arco fosse soddisfacente, per Markus e McFeely era necessario “uscire” indenne dalla battaglia di Endgame:

Alcune persone che avrebbe dovuto perdere peso, ma quello è stato uno di quei momenti per riflettere su quanta paura avesse Thor. Ed è giusto aver chiuso con lui ancora grasso. C’è una gioia nel lasciarlo andare senza meta verso le estremità dell’universo.

Avengers: Endgame, 10 cose che ancora non sapevate sul film

Un anno dopo la folle corsa agli Oscar di Black Panther (il primo cinecomic della storia ad essere candidato nella categoria Miglior Film capace di conquistare ben tre statuette) Disney e Marvel Studios lanciano ufficialmente la campagna a sostegno di Avengers: Endgame.

Film evento del decennio, è riuscito in un’impresa che sembrava impossibile: ricapitolare un discorso narrativo iniziato nel 2008 da Iron Man riunendo sul grande schermo tutti i personaggi del Marvel Universe. Gli incassi hanno premiato lo studio di Kevin Feige, raggiungendo e superando in cima alla classifica Avatar di James Cameron.

Nel cast del film Robert Downey Jr.Chris HemsworthMark RuffaloChris EvansScarlett JohanssonBenedict Cumberbatch, Don Cheadle, Tom HollandChadwick Boseman, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Letitia Wright, Dave Bautista, Zoe Saldana, Josh Brolin, Chris Pratt, Jeremy Renner, Evangeline Lilly, Jon Favreau, Paul Rudd, Brie Larson.

Avengers: Endgame, le scene tagliate che troveremo su Disney +

Fonte: Vanity Fair