justice league

Il flop di Justice League al botteghino ha spinto la Warner Bros. ad apportare tutta una serie di modifiche sostanziali al DCEU, con personaggi che sono stati completamente eliminati e con storie che sono state totalmente rinnovate. Una delle principali “vittime” di questa revisione dell’universo condiviso da parte della major è stato sicuramente il Deathstroke di Joe Manganiello.

 
 

L’ex star di True Blood è apparsa brevemente nei panni di Slade Wilson in una delle due scene post-credits della versione cinematografica di Justice League. Manganiello era pronto a toranre nei panni del mercenario nell’annunciato film dedicato a Batman che sarebbe stato scritto, diretto, prodotto e interpretato da Ben Affleck. Sfortunatamente, quel progetto è naufragato ed è passato nelle mani di Matt Reeves, diventando l’attesissimo The Batman che arriverà nelle sale nel 2022.

Durante una recente intervista con Yahoo, Joe Manganiello ha condiviso alcuni nuovi dettagli sulla sceneggiatura ormai accantonata di Affleck, facendo paragoni con il thriller del 1997 di David Fincher, The Game – Nessuna regola. “Era una storia veramente dark in cui Deathstroke era come uno squalo o un cattivo di un film dell’orrore che stava smantellando la vita di Bruce dall’interno. Era una cosa sistemica: aveva ucciso tutti quelli vicini a Bruce e aveva distrutto la sua vita per cercare di farlo soffrire, perché sentiva che Bruce era responsabile di qualcosa che gli era successo.”

Joe Manganiello rivela i piani originali della scena post-credits di Justice League

Sembra anche che Ben Affleck sia stato ispirato in qualche modo dall’arco narrativo di “Daredevil: Born Again” ad opera di Frank Miller. “Era davvero bello, veramente dark e davvero tosto”, ha aggiunto Manganiello. “Ero veramente molto eccitato all’idea.”

L’attore ha anche confermato che, in origijne, la sua scena post-credits in Justice League sulla barca insieme al Lex Luthor di Jesse Eisenberg, avrebbe dovuto spianare la strada proprio al film di Affleck su Batman; alla fine, la sequenza è stata rielaborata per collegarsi direttamente agli eventi di Justice League – Parte 2, anche questo poi abbandonato.

“Hanno rigirato tutti i dialoghi di Jesse per anticipare la Justice League – Parte 2, che si sarebbe focalizzato sulla Injustice League”, ha spiegato Manganiello. “In origine, tutto quel dialogo riguardava Batman, ed è stato cambiato con battute tipo: ‘Non dovremmo avere una lega tutta nostra?’.”

Ricordiamo che Joe Manganiello tornerà nei panni del letale mercenario Deathstroke nella Snyder Cut di Justice League che arriverà su HBO Max il prossimo anno. La speranza è che la versione del cinecomic ad opera di Zack Snyder possa finalmente rendere giustizia al personaggio e all’interpretazione di Manganiello.

Vi ricordiamo che la Snyder Cut di Justice League uscirà nel 2021 sulla piattaforma streaming di Warner Bros HBO Max che è disponibile negli USA dall’Aprile scorso. Attualmente non sappiamo se in Italia la versione debutterà su qualche piattaforma streaming dato che HBO MAX non è disponibile nel nostro paese. Ma sappiamo che HBO in Italia ha un accordo in esclusiva con SKY, dunque potrebbe essere una valida teoria pensare che in Italia il film possa essere programmato su SKY CINEMA o su SKY ATLANTIC. Tuttavia, quest’ultima è solo una supposizione dunque non ci resta che aspettare ulteriori notizie.

Justice League è il film del 2017 diretto da Zack Snyder e rimaneggiato da Joss Whedon. Nel film vedremo protagonista Henry Cavill come SupermanBen Affleck come BatmanGal Gadot come Wonder WomanEzra Miller come Flash, Jason Momoa come Aquaman e Ray Fisher come Cyborg. Nel cast anche Amber HeardAmy AdamsJesse EisenbergWillem DafoeJ.K. Simmons e Jeremy Irons. I produttori esecutivi del film sono Wesley Coller, Goeff Johns e Ben Affleck stesso.