avengers endgame

Avengers: Endgame è nelle sale da ormai due settimane e ora che è scaduto il termine massimo per gli spoiler, registi e realizzatori possono finalmente rivelare tutti i retroscena del film e parlare del progetto con la massima libertà. Lo stesso hanno fatto i due sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely in una lunga intervista con il Los Angeles Times, dove sono stati toccati vari argomenti (dalla morte di Iron Man e Vedova Nera alle idee per la prossima fase del MCU) e tra questi c’è anche il radicale cambiamento fisico di Thor, che ritroviamo in Endgame sovrappeso, depresso e con problemi di dipendenza dall’alcool.

Il personaggio è stato riavviato da Taika Waititi, dallo sceneggiatore Eric Pearson e dallo stesso Chris Hemsworth in Thor: Ragnarok, e questo è stato un regalo per noi.” hanno spiegato Markus e McFelly, “Ma volevamo anche dargli dei veri ostacoli e reali conseguenze da affrontare. Tutte le cose che ha perso, le prende con un tale aplomb, eppure ciò non toglie che le abbia perse. Fondamentalmente dal suo primo film è diretto al trono, ha tutto questo peso sulle spalle, così il suo arco narrativo consiste nel tentativo di non pensare a quello che la gente si aspetta da lui e abbracciare ciò che lui stesso sente di essere […]

 

E in merito alla trasformazione fisica, gli sceneggiatori hanno confermate che l’omaggio a Il Grande Lebowski era intenzionale:

Sapevamo che sarebbe diventato un po’ trasandato e che si aggirasse per casa in maniera stralunata, quindi Lebowski è un riferimento immediato. Almeno per il look. Così abbiamo dato le nostre idee al reparto costumi e loro ci hanno consegnato un Thor in accappatoio con occhiali da sole. All’improvviso la cosa ha fatto click“.

Eravamo davvero irremovibili, volevamo farlo non per trattarlo come uno scherzo. Ma perché l’idea è che, nonostante l’aspetto e l’umore, Thor è ancora un eroe. E quando chiama a sé il fulmine e ottiene entrambe le armi, cambia il vestito e la barba, non il suo peso come per magia […] Pensate anche a quello che gli dice sua madre: “Non essere quello che dovresti essere, sii la versione migliore di te stesso”. Il concetto è proprio questo. Non volevamo trattare l’aumento di peso come un problema che aveva bisogno di superare. No, Thor ha bisogno di sentirsi bene con se stesso, e non importa chi sia.

Avengers: Endgame, superato Titanic al box office mondiale

CORRELATI:

Vi ricordiamo che Avengers: Endgame è nelle nostre sale dal 24 aprile.

Nel cast del film Robert Downey Jr.Chris HemsworthMark RuffaloChris EvansScarlett JohanssonBenedict Cumberbatch, Don Cheadle, Tom HollandChadwick Boseman, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Letitia Wright, Dave Bautista, Zoe Saldana, Josh Brolin, Chris Pratt, Jeremy Renner, Evangeline Lilly, Jon Favreau, Paul Rudd, Brie Larson.

Dopo gli eventi devastanti di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, i Vendicatori dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni del villain e ripristinare l’ordine nell’universo una volta per tutte, indipendentemente dalle conseguenze che potrebbero esserci.

Avengers: Endgame, tutti i cameo del film

Fonte: LA Times