Avengers: Endgame

Intervistato da Collider, il montatore di Avengers: Endgame Jeff Ford ha rivelato alcuni dettagli sulla celebre scena finale di Tony Stark e su quelle ultime tre parole proncunciate da Robert Downey Jr. sul set al termine di una lunga sessione di riprese in cui i fratelli Russo avevano considerato varie versioni della stessa frase insieme all’attore.

 

Il modo in cui lavora Robert ha a che fare con l’esplorazione. Gli piace provare cose diverse. E poiché è un attore intuitivo, gli piace farlo con la telecamera nel caso in cui quella riesca a cogliere qualcosa di speciale. Lo fa spesso.”, ha dichiarato Ford, spiegando che ogni ciak era impreziosito dall’improvvisazione di Downey Jr.

Quando stavamo montando la fine del film e abbiamo ripreso l’ultimo momento di Tony al primo turno di riprese, avevamo girato diverse opzioni. Robert aveva idee diverse…cogli gli è stato dato spazio per farlo. Joe e Anthony adorano l’improvvisazione. Abbiamo girato una serie di versioni diversi per quell’ultimo momento. Alcuni erano folli. Altri non avremmo mai potuto usarli.”

Avengers: Endgame, il primo Iron Man aveva anticipato la fine dell’eroe

Riguardo il contenuto delle scene, Ford non è entrato nello specifico dicendo che “Parte di questo processo appartiene all’attore, e non voglio rovinare il suo lavoro, ma posso confermare che ognuna di queste versioni era emozionante, quasi grezza. C’erano barzellette, oppure parolacce, o cose completamente emotive, crude e folli. Ma avevamo bisogno di un’ultima frase speciale per Robert che mettesse in relazione Thanos e Tony. Ed è quello scambio in cui Thanos dice “Io sono ineluttabile” e Tony dice “Io sono Iron Man” che la fa funzionare. La frase di Thanos ci ha portato alla frase di Tony“.

In quella versione scartata, Thanos non avrebbe detto nulla. Aveva il guanto e lo guardava con soddisfazione, mentre Tony dall’altra parte schioccava le dita. Poi abbiamo capito che anche Thanos aveva bisogno di un arco narrativo in Endgame, e la sua conclusione coincideva con il capire la sua fallibilità.”

Un anno dopo la folle corsa agli Oscar di Black Panther (il primo cinecomic della storia ad essere candidato nella categoria Miglior Film capace di conquistare ben tre statuette) Disney e Marvel Studios lanciano ufficialmente la campagna a sostegno di Avengers: Endgame.

Film evento del decennio, è riuscito in un’impresa che sembrava impossibile: ricapitolare un discorso narrativo iniziato nel 2008 da Iron Man riunendo sul grande schermo tutti i personaggi del Marvel Universe. Gli incassi hanno premiato lo studio di Kevin Feige, raggiungendo e superando in cima alla classifica Avatar di James Cameron.

Nel cast del film Robert Downey Jr.Chris HemsworthMark RuffaloChris EvansScarlett JohanssonBenedict Cumberbatch, Don Cheadle, Tom HollandChadwick Boseman, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Letitia Wright, Dave Bautista, Zoe Saldana, Josh Brolin, Chris Pratt, Jeremy Renner, Evangeline Lilly, Jon Favreau, Paul Rudd, Brie Larson.

Avengers: Endgame, le scene eliminate che lo avrebbero migliorato

Fonte: Collider